Crea sito
Antimilitarismo antimperialismo Internazionale Medio Oriente opposizione siriana pacifismo Rivolte in Siria Siria

Siria:l’unica soluzione è la pace

Di Salvatore Santoru
Si fa un gran parlare di un’intervento militare “umanitario” come soluzione alla guerra civile siriana.Questa opzione non farebbe che peggiorare la situazione,come dimostrano i casi Iraq o Libia,e potrebbe addirittura,se approvata,costituire l’inizio di una nuova guerra su scala globale.Senza dubbio,la crisi siriana è giunta a un punto critico,con da una parte, la continua repressione governativa,e dall’altra fazioni legate all’islamismo radicale e eterodirette da potenze straniere(monarchie del Golfo,Turchia e NATO in gen)che usano il terrorismo per rovesciare il regime degli Assad,oscurando la vera rivoluzione, che da più di un anno accompagna il paese con modalità perlopiù pacifiche.Sul piano geopolitico,da una parte vi sono gli interessi di Russia,Cina e Iran a sostegno del regime,dall’altra le petromonarchie e la Turchia che aspirano al “regime change”  e alla formazione di uno stato islamico,con i buoni auspici dei paesi occidentali della NATO,che in questo modo avrebbero la strada spianata verso l’Iran. In mezzo a tutti  questi giochi di potere e intrighi,vi sta il popolo siriano,il cui obiettivo è la ricerca di libertà  e sicurezza. L’unica soluzione possibile per risolvere questa crisi non può essere la guerra o le esigenze della realpolitik(ragion di stato),ma  la ricerca della  pace e dell’autodeterminazione del popolo siriano.

Related posts

Obama tenta di riscrivere la storia della Guerra del Vietnam

informazione-consapevole

L’Arabia Saudita alimenta le guerre e l’estremismo islamista in Yemen, così come ha fatto in Siria

Siria: in un documento alawiti mettono in discussione la permanenza di Assad