Crea sito
Antimilitarismo Economia Italia Militarismo NATO Obama opinioni politica Senza categoria spese militari

Sempre più tagli per le spesa sociale , ma per quella militare i soldi ci sono sempre

Di Salvatore Santoru

Il presidente statunitense Barack Hussein Obama , in questi giorni in visita in Italia , ha detto : 
 Sono preoccupato dalla riduzione delle spese militare di alcuni nostri partners della NATO . A medio e a lungo termine, dovremmo esaminare se tutto il mondo contribuisce
Quindi per l’ex premio Nobel per la ” pace ” 2009 , i paesi alleati della NATO ,  in particolare l’Italia , starebbero spendendo troppo poco per sostenere le guerre ” umanitarie ” degli States .
Ma come ricorda  Manlio Dinucci sul quotidiano ” il Manifesto ” , citando i dati dell’autorevole istituto di ricerca internazionale con sede a Stoccolma Sipri , l’Italia dal 2012 si trova al decimo posto tra i paesi con più alta spesa militare nel mondo , con circa 26 miliardi di euro l’anno , ovvero 70 milioni di euro al giorno , che comprendono le spese per  forze armate ,  armi e missioni militari all’estero .

Eh intanto i tagli alla spesa sociale aumentano , mentre le spese militari non vengono toccate , ed anzi le si vorrebbe pure aumentare per volere dei padroni  d’oltreoceano .

Per giustificare gli enormi tagli alla spesa sociale , molti politici affermano che non ci sono più soldi , ma stranamente per le guerre ” umanitarie ” e  la NATO  o , per le banche , ci sono sempre .

Related posts

Yemen:l’ISIS arriva nel paese e minaccia di genocidio gli Houthi

Il nuovo libro di Ron Paul è un manifesto contro la guerra e la spesa militare

informazione-consapevole

Adel Termos a Beirut ha sacrificato la sua vita lanciandosi su un Kamikaze contro l’attacco dell’Isis

informazione-consapevole