Egitto Giulio Regeni news Reuters Senza categoria

Secondo Reuters, la polizia egiziana ha arrestato Giulio Regeni il giorno in cui è sparito

Giulio Regeni, il ricercatore italiano torturato e ucciso in Egitto, sarebbe stato fermato dalla polizia egiziana e poi trasferito in un edificio gestito dalla Sicurezza Nazionale, il giorno in cui è sparito.
Lo scrive in esclusiva Reuters, che afferma di avere ottenuto conferme indipendenti sull’accaduto da sei fonti egiziane: tre appartenenti ai servizi segreti, tre alla polizia.
Secondo le fonti consultate dall’agenzia di stampa, Regeni sarebbe stato prelevato da poliziotti in borghese vicino alla stazione della metropolitana di Gamal Abdel Nasser, al Cairo, lo scorso 25 gennaio, nel giorno del quinto anniversario delle rivolte della Primavera Araba.

Related posts

Opuscoli che accennano al concetto di Jihad, denunciato asilo di Vienna. L’autrice del libro la deceduta Fatima Grimm, figlia dell’ex SS Karl Wolff

informazione-consapevole

Perché lo Stato Islamico sta vincendo

Lego investe 134 milioni di euro per abbandonare la plastica