Crea sito
Banche Economia finanza George Osborne Gran Bretagna inghilterra Libor Regno Unito Royal Bank of Scotland Scandali Scozia Senza categoria

Scandalo Libor, Osborne: «Per RBS paghino i banchieri, non i contribuenti»

Di Valentina Neri

Royal Bank of Scotland è ancora nel vivo delle trattative con i regolatori per risolvere la propria posizione all’interno dello scandalo sulle presunte manipolazioni del Libor. Le conclusioni non sono ancora arrivate: ma si vocifera che si possa arrivare a una multa che si aggirerebbe intorno alla cifra di 500 milioni di sterline. Stamattina i dirigenti di RBS hanno ricevuto un pesante avvertimento da George Osborne: a pagare non dovranno essere i contribuenti, ma i banchieri.
Il cancelliere dello Scacchiere ha parlato oggi a Bournemouth, per annunciare l’avvio dell’iter parlamentare per introdurre la separazione fra le attività retail e quelle di investment banking. E, fra le altre cose, ha paventato il rischio di un «enorme risentimento da parte dell’opinione pubblica» qualora la vicenda del Libor si concluda a spese dei contribuenti. Bisogna ricordare, infatti, che RBS risulta tuttora una banca nazionalizzata, dal momento che il governo di Londra l’ha salvata con un esborso-record pari a 45,5 miliardi di sterline. Osborne dunque ha reso noto di aver già chiesto ai dirigenti di attingere ai fondi riservati ai propri bonus per pagare l’eventuale maxi-sanzione.

Fonte:http://valori.it/finanza/scandalo-libor-osborne-rbs-paghino-banchieri-non-contribuenti-6124.html

Related posts

IL CASO, DA MODELLA A MILIZIANA DELL’ISIS: LA STORIA DI KIMBERLEY MINERS

informazione-consapevole

Secondo documenti dell’Archivio Nazionale Inglese “Churchill non volle evitare l’Olocausto. Un piano Usa per salvare 70 mila ebrei fallì per il “no” del governo inglese”

informazione-consapevole

RISCHIA DI FARE CIO’ CHE AMI: La Storia Di JIM CARREY

2 comments

Benedetta Rossi Febbraio 5, 2013 at 4:54 pm

SE MONTI NON DIVENTERA' IL NUOVO PREMIER ITALIANO DAREMO LA COLPA ALLE DONNE ITALIANE!Mi chiamo Benedetta Rossi. Ho quasi trent'anni e ho deciso di fare qualcosa per dire quello che penso in questa campagna elettorale. HO PUBBLICATO UN VIDEO SU YOUTUBE. LO HANNO GIA' VISTO MOLTE PERSONE E SPERO RIUSCIRA' A FAR CAMBIARE LE COSE.http://www.youtube.com/watch?v=vfa8QL-95boSono davvero stufa di sentire politici che parlano del mio Paese, dei miei soldi, del mio lavoro ma soprattutto del mio futuro, come fosse il giardino della loro villetta al mare. E credo che come me, molti altri sono davvero stufi. Soprattutto le donne, le figlie, le mamme, le amiche che hanno affidato i loro sogni ad un capitano che le ha deluse,offese, derise e le ha ridotte a essere solo delle cose, da mostrare quando è ora del divertimento, da dimenticare quando si parla di cose serie. Qualsiasi donna italiana ha sofferto di questo, ma siamo state zitte in attesa che i tempi cambiassero, che arrivasse il sole e ci ridasse la nostra dignità di lavoratrici, di mamme, di donne. Oggi apro questo blog http://www.donnexmonti.comper dire BASTA a tutto questo circo, per dire alle altre donne di fare qualsiasi cosa per impedire al nostro Paese di tornare a quel degrado. Dite la vostra, fatelo con un semplice video, non restate in silenzio. DONNE PARLATE!L'italia è bella, l'Italia è donna. l'Italia è nostra!

Informazione Consapevole Febbraio 7, 2013 at 7:17 pm

Ciao Benedetta,ho visto il tuo video su Youtube e il sito.Concordo con la sfiducia verso la classe politica italiana che ci ha portato,tra le altre cose,al degrado civile,sociale e morale .Non condivido invece il tuo giudizio su Mario Monti.Il suo doveva essere il governo che avrebbe limitato,se non eliminato,i mali dell'Italia,ma invece ormai finita l'esperienza del governo tecnico,i risultati sono tutt'altro che rosei come si prospettava:sono aumentate tasse e disoccupazione,i privilegi delle varie caste sostanzialmente non sono stati toccati e tanto altro ancora.Avrà pure ridato credibilità internazionale all'Italia e rappresentato una rottura d'immagine con la precedente classe dirigente,ma politicamente e economicamente,il suo governo non ha dato i risultati sperati ma anzi la situazione purtroppo è pure peggiorata.Forse sarebbe meglio,a mio parere, se tornasse a lavorare negli ambiti in cui è maggiormente competente e preparato come l'università o la commissione europea x la concorrenza ad es.

Comments are closed.