Crea sito
bullismo news Sassari Senza categoria Violenza

Sassari:aveva pestato un portapizze con una mazza da baseball, arrestato un ventenne

Secondo gli investigatori che per mesi hanno condotto le indagini fu lui, la sera dello scorso 26 marzo, ad aggredire un portapizze trentunenne di Sassari mentre camminava nella zona di via Pietro Micca (non tra via Roma e viale Umberto come inizialmente si era pensato).
Martedì 26 maggio i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sassari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Sassari su richiesta del pubblico ministero Carlo Scalas, nei confronti di Lorenzo Fiori, 20 anni per tentata rapina aggravata e lesioni personali aggravate. Si tratta dello stesso giovane accusato di aver ferito con una fiocina la sua convivente lo scorso 13 maggio. Per questo era stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio.
Il portapizze era stato colpito alle spalle presumibilmente con una mazza da baseball. Le condizioni del ragazzo apparvero subito molto gravi già al medico dell’ambulatorio della guardia medica dove il giovane si era immediatamente recato dopo il fatto.
E’ rimasto ricoverato per un mese nel reparto di Neurochirurgia perché aveva perso la memoria e l’uso della parola a causa delle botte in testa e ancora oggi è costretto a seguire delle specifiche terapie mediche.
Quella notte la vittima, dopo il pestaggio, fu seguita anche negli ambulatori della guardia medica. Mentre il portapizze veniva sottoposto a esami diagnostici, gli venne danneggiata la macchina parcheggiata per strada: frantumarono il finestrino forse alla ricerca di soldi che non erano riusciti a trovargli nelle tasche al momento dell’aggressione.
Per mesi i carabinieri del nucleo operativo hanno lavorato ininterrottamente per ricostruire l’accaduto, hanno sentito testimoni, hanno visionato tutte le registrazioni delle telecamere della zona: una lunga attività che non è ancora terminata.
Le indagini proseguono infatti in modo serrato per l’identificazione di altre persone che avrebbero preso parte al pestaggio. Durante le indagini era emerso che del gruppo di rapinatori avrebbe fatto parte anche una donna e l’impressione è che il cerchio potrebbe chiudersi a breve.
Lorenzo Fiori è stato raggiunto dal provvedimento del gip nel carcere di Bancali dove si trova rinchiuso per altre vicende.

Related posts

Mal di scuola: ne soffre 1 milione di alunni all’anno. Come curarlo senza farmaci

informazione-consapevole

I vampiri energetici: caratteristiche e tipologie

informazione-consapevole

#TTIPLEAKS: SECONDO GREENPEACE ‘PRESSIONI’ USA SULL’UE IN MATERIA DI SALUTE E AMBIENTE