Crea sito
Collina Fleming degrado sociale Italia news Roma Senza categoria Società

Roma: segnala alla Municipale le auto in divieto, minacciano di bruciarlo vivo. Intimidazioni allucinanti a Collina Fleming contro un cittadino “colpevole” di essere civile



Fonte:http://www.romafaschifo.com/2015/02/segnala-alla-municipale-le-auto-in.html

“Caccia all’uomo”, “rogo pubblico”, “lo odiano tutti”. Deve pagarla il cittadino che ha osato segnalare alla Polizia Municipale, via Twitter, le assurde abitudini di chi abita a Collina Fleming (noi ne parlammo già qui un annetto fa). Grazie alle sue segnalazioni sono arrivate le prime multe, che qui non si vedevano da anni. E apriti cielo. Perché qui “per definizione si parcheggia male” e poi “io parcheggiavo in curva di fronte al mio negozio e non ho mai dato fastidio a nessuno”. Perché tutto sommato dietro ad una vettura parcheggiata in maniera criminale ci può essere “un accordo” o addirittura “una consuetudine”. E le consuetudini si rispettano, pena articoli mafiosi o autentiche fatwe come questa qui. Così in questo articolo, che qui sotto abbiamo riportato dal sito originario nel caso venisse cancellato vista la gravità delle affermazioni che riporta e l’evidente reato di istigazione alla violenza, un blog ha messo nel mirino un cittadino che ha deciso di smetterla di sottostare allo schifo e alla violenza.<

br />
Non solo auspichiamo che il segnalatore del Fleming non si faccia intimidire da questa accolita di sfigati, non solo auspichiamo che intensifichi le sue segnalazioni, non solo speriamo che la Polizia Municipale (che ci segue con grande attenzione) dia sempre maggiore attenzione alle strade del Fleming dove ci sono evidentemente cittadini così impuniti e impertinenti da sognare di ardere vivo un loro concittadino solo perché richiede il rispetto delle norme, ma speriamo pure che tutta questa storiaccia porti molti altri cittadini del quartiere a iniziare anche loro a segnalare. Feccia e gentaccia devono essere braccati e ora, grazie al profilo Twitter della Polizia Municipale, è possibile farlo. Fatelo. Iniziate anche voi. Dimostrate che il vostro quartiere non è rappresentato da questi subumani.

E ora, se proprio non potete farne a meno, leggetevi questo raccapricciante articolo.

***

Ecco chi e’ il giustiziere del Fleming

Di Umberto Tupini – Da mesi ormai al Fleming e’ caccia all’uomo. C’è un tizio che va in giro per il quartiere a fare foto alle macchine e ai motorini parcheggiati male, per mandarle via Twitter alla polizia municipale. Ricevuta la segnalazione, i vigili in pochi minuti vanno sul posto e fanno la multa. Ecco il perché della caccia all’uomo, migliaia di euro di multe solo per l’ispirazione fotografica di questo soggetto, e in un periodo così nero anche per il bel quartiere di Roma Nord, non ci sorprenderebbe se, una volta trovato, organizzassero un rogo pubblico a Piazza Monteleone di Spoleto.

I giustizieri misteriosi del traffico, ogni quartiere ne ha uno, al Fleming mancava. Zona in cui per definizione si parcheggia male, macchine in seconda fila, motorini sui marciapiedi, Suv parcheggiati per ore in curva con le quattro frecce. A Collina Fleming c’è di tutto, e il nostro giustiziere fotografa tutto, e twitta, manda, segnala. Quindi se siete del noto quartiere di Roma Nord e nell’ultimo periodo avete preso multe, e’ molto probabile che sia stato lui, il giustiziere del Fleming. E ancora più probabile se vi hanno fatto la multa in posti che ritenevate sicuri, posti in cui non ve l’avevano mai fatta, perché il nostro Paperinik scova tutte quelle infrazioni che a un vigile romano sfuggono, o su cui si chiude un occhio.

Lo stile del “servizio” offerto dal nostro amico è molto quello di “Roma fa schifo”, il noto blog che vorrebbe una Roma come Stoccolma e che non fa altro che denunciare fotograficamente il presunto degrado della capitale. Ecco, il nostro uomo assomiglia proprio a un seguace del blog. Il fatto strano è che di solito questi giustizieri sono anziani che, ormai in pensione e senza niente da fare, si dedicano a un’azione socialmente utile. Lui invece è giovanissimo, ma evidentemente non sfrutta a pieno la sua onnipotenza giovanile.

Ormai nel quartiere lo odiano tutti, una signora di via Bevagna ci racconta: “Quella spia va in giro a farsi gli affari degli altri, ignorando totalmente cosa c’è dietro a un parcheggio: un’urgenza, un accordo, una consuetudine. Io parcheggiavo sempre all’angolo del mio negozio, mai dato fastidio a nessuno, mai ricevuto una multa, nonostante i vigili ci passino spesso a controllare. Da quando questo fa le foto mi hanno fatto sei multe. Tutto il quartiere lo sta cercando”. In altri quartieri dopo aver scovato la “spia” hanno iniziato con le controffensive: a Monteverde hanno tappezzato il quartiere con le sue foto, a Roma Sud hanno iniziato a insultare a raffica su Twitter costringendo la spia a chiudere l’account. Per ora al Fleming si sono limitati a lasciare foglietti sulla macchina con scritto: “Fammela sta foto!! Cojone!!”.

La nostra redazione ha individuato chi è: nome, cognome, indirizzo, data di nascita. Ve li daremmo volentieri, insieme alla sua gigantografia, ma conoscendo il soggetto, andremmo incontro a una denuncia sicura. Ma noi per trovarlo non abbiamo fatto altro che une semplice ricerca su Twitter, precisamente dal profilo pubblico della Polizia di Roma Capitale. Infatti, cliccando su “Tweet e risposte” si trovano tutte le segnalazioni in tempo reale. Con un po’ di pazienza si trovano tutte quelle del Fleming che, guarda caso, sono fatte dalla stessa persona. Quello è il nostro uomo, il giustiziere del Fleming. Noi non possiamo dirvi altro, solo che dalle foto si vede che è molto “affezionato” all’incrocio tra via Città di Castello e via Città della Pieve, ma quello lo potete vedere da soli su Twitter. C’è chi lo vorrebbe insultare e chi gli vorrà stringere la mano. A voi la scelta. 

Related posts

La servitù volontaria

STRADA DI PORTO POZZO BLOCCATA DA PROTESTA PROFUGHI, TENSIONI TRA AUTISTI E MIGRANTI

Benefici sulla salute del cioccolato