Crea sito
Nazionalismo opinioni riflessioni Senza categoria

Riflessioni sul Nazionalismo

Risultati immagini per nationalism

Di Salvatore Santoru

“Nazione” e “nazionalismo” sono termini che sono stati assai inflazionati e abusati nel corso della storia e lo sono ancora oggi.
Sul tema, nella società moderna si sono sviluppati a riguardo dei veri e propri conflitti dicotomici e da una parte esso è stato considerato come un requisito essenziale per il progresso delle civiltà e dei popoli e dall’altra come la causa di tutti i mali passati, presenti e futuri.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
Di per sé il “nazionalismo” non è né buono né cattivo, e ideologie nazionalistiche sono state utilizzate storicamente sia in positivo ( ad esempio per i moti rivoluzionari di indipendenza nazionale ) sia in modo negativo (imperialismo ecc).
Erroneamente, il termine è stato usato nel corso della storia e ancora oggi per indicare l’ideologia dello Stato/Nazione, mentre di per sé esso dovrebbe indicare il semplice essere fieri della propria origine geografica e/o della propria comunità di appartenenza.
Si potrebbe anche distinguere tra un “nazionalismo sano”, che accomuna tutti i popoli della Terra e che non è nemmeno in contraddizione con un sano universalismo e inter-nazionalismo, dalla degenerazione dell’ideologia nazionalistica, fondata sull’odio verso le nazioni altrui e l’ossessione di dominarle.

Psicologia dell'Identità

C’è da segnalare anche l’interessante fatto che dove c’è la mancanza di un “sano nazionalismo” o esso viene represso culturalmente, solitamente emerge nella forma degenerata e conflittuale già descritta, e questo è il caso di diversi paesi occidentali, dove , al contrario di buona parte del resto del mondo, esso è visto come una sorta di tabù.
Per fare degli esempi si pensi a paesi come gli USA, o un pò meno recentemente a Inghilterra,Francia, Spagna ( e in parte anche la stessa Italia), paesi ad alta vocazione universalista e dove l’atteggiamento nazionalistico è fuoriuscito sotto forma di colonialismo o di xenofobia e razzismo e/o sete di conflitto verso gli altri nazionalismi.

Probabilmente, la soluzione migliore per risolvere i problemi inter-nazionali sarebbe quello di promuovere maggiormente un sano sentimento nazionalistico e in tal mondo costruire un mondo veramente globale e inter-nazionalista, dove tale aspetto derivi dall’accordo tra i diversi nazionalismi e non dal dominio di alcune nazioni su altre ( come avviene oggi ).
Indubbiamente, un mondo e una società in cui ognuno,se vuole, potrà essere libero di essere fiero delle proprie origini nazionali così come culturali e etniche, sarà migliore di uno dove ci si sente continuamente individiosi/invidiati e minacciati/minacciosi rispetto all’Altro(costantemente idealizzato/svalutato), mentre un sano orgoglio, a livello nazionale e non, di sé probabilmente consentirebbe maggiore empatia tra diversi e meno conflitto e paura.

Related posts

La schiavitù moderna

Tragedia in Cina: bimbo morto intrappolato nella scala mobile

informazione-consapevole

Le vacanze cominciano e finiscono sul web