Crea sito
Alberto Irone Giuliano Poletti news Rete degli Studenti Scuola Senza categoria

Rete degli Studenti contro il ministro Poletti:”il Ministro con le sue affermazioni dimostra di non avere la minima percezione della realtà”



Di Salvatore Santoru

Le dichiarazioni del ministro del Lavoro Giuliano Poletti sulla diminuzione delle vacanze estive, stanno già facendo discutere.

La Rete degli Studenti è stata la prima a criticare le affermazioni del ministro, e il portavoce nazionale di essa,Alberto Irone, ha dichiarato che “il Ministro Poletti con le sue affermazioni dimostra di non avere la minima percezione della realtà: più della metà degli studenti italiani già lavora d’estate. Semmai è necessario regolamentare ed inserire percorsi formativi diversi da quelli didattici all’interno del percorso scolastico”. 
Irone ha continuato sostenendo che la realtà è che “ad oggi le studentesse e gli studenti che lavorano vengono sfruttati in ogni modo possibile e privati di qualsivoglia diritto. La priorità è ridistribuire le pause in modo più equilibrato all’interno dell’ anno e non legalizzare lo sfruttamento degli studenti. A partire dall’abbassamento dell’apprendistato a 15 anni, gli stage estivi e senza una revisione migliorativa dell’alternanza scuola lavoro, il Governo non sta facendo altro che privare ulteriormente gli studenti dei propri diritti e di tutele adeguate.”

Per finire, il portavoce nazionale RDS ha detto “crediamo che gli studenti debbano essere liberi di costruire il proprio percorso scolastico e che non debbano essere costretti a lavorare privati di qualsiasi tutela per garantire manodopera stagionale a basso costo. Introdurre questo dibattito sottolineandone la caratura educativa è semplicemente una follia”.

Related posts

IL BATACLAN E’ RIAPERTO CON UN CONCERTO DI STING

informazione-consapevole

‘GLI ALLEATI NON FERMARONO L’OLOCAUSTO’, LA TESI DELLO STORICO THEODORE S. HAMEROW

informazione-consapevole

Bruxelles, identificato un altro terrorista