Crea sito
adolescenza Alessandro Bandoni attualità bullismo discriminazioni giovani Italia omofobia omosessualità opinioni Roma Scuola Senza categoria suicidi

Ragazzino suicida per bullismo a Roma.Il commento di Alessandro Bandoni

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Di Alessandro Bandoni
A Roma, e non conta la distanza che la separa da Massa e Carrara, un ragazzino di 15anni, si è tolto la vita per “scappare” dall’ omofobia dei suoi compagni di classe, dalle insegnanti e da chiunque altro per questo tempo l’ ha denigrato solo perchè “colpevole” di vestirsi eccentricamente e in maniera “femminile”. Voglio scrivere queste semplici righe, sperando che le leggano la maggior parte possibile di persone perchè quel gesto fatale potrebbe essere compiuto da un qualsiasi 15enne come ce ne sono milioni in Italia. Figlie/i, Nipoti, Amici e Amiche vicini/e a noi che giornalmente vengono derisi/e e denigrati/e perchè “marchiati/e” come “diversi/e”. Pensateci bene prima di dare un qualsivoglia epiteto perchè questo ragazzino ora, per una battuta/scherzo non saprà più cosa vuol dire la vita passata l’ addolescenza, l’ accettazione del proprio essere e di vivere come tale, tutto questo perchè attorno a lui una cortina d’ ignoranza e omofobia l’ aveva portato a “soffocare” e l’ unica maniera per lui di liberarsene è stato quel che è sotto gli occhi di tutti.  Occhi, orecchi e bocche che ancora oggi in Italia hanno il coraggio di non credere e non voler combattere la paura “del diverso”. Ma questo, non è ne il primo ne sarà l’ ultimo caso fino a che non prendiamo coscienza che, se per qualcuno di noi, una di quelle tante parole è una battuta/scherzo, per chi la riceve, sopratutto a quell’ età, è una “pugnalata” al cuore, al suo essere, alla sua voglia di vivere e a quello che sarà.<

br />
Fonte:http://www.ilsitodimassacarrara.it/content/149-ragazzino-suicida-bullismo-roma-il-commento-di-alessandro-bandoni

Related posts

Su Pallosu, colonie feline “deportate”. Lav e animalisti contro il Comune

A che servono le immense “città fantasma” costruite in Africa da imprese della Cina ?

La Francia mostra una sfacciata ipocrisia mentre bombarda il Mali

informazione-consapevole