Crea sito
Curiosità Elio e le Storie Tese Italia libertà di espressione musica Pistulino Riot politica punk Pussy Riot Putin Russia

Pussy Riot a processo? Gli Elio e le Storie tese cambiano nome…

 Fonte:Stay Tuned
A processo in Russia per aver, secondo le autorità moscovite, attaccato musicalmente il premier Putin, le Pussy Riot stanno ricevendo pieno appoggio da diversi artisti di fama mondiale (dai Red Hot agli Who). In Italia, la prima notizia a riguardo, arriva dagli Elio e le Storie Tese.
La band, come al solito tra satira e serietà, ha cambiato nome per dar man forte al gruppo russo: “Gli Elio e le Storie Tese ammirano e sostengono le colleghe Maria Alyokhina, Nadezhda Tolokonnikova e Yekaterina Samutsevich del complesso Pussy Riot, arrestate, attualmente detenute, sottoposte ad angherie e soprusi e mandate a processo dal regime del karateka fascistone Putin per avere cantanto una canzone satirica sul karateka fascistone Putin” scrive il chitarrista Cesareo su Facebook.
La nota di uno dei migliori gruppi italiani si fa poi serissima: “Il fatto che il reato loro contestato sia collegato alle pressioni delle autorità religiose non attenua – al contrario aggrava – le responsabilità e la vergogna di vertici politici e di uno Stato poliziesco degni del miglior Leonida Breznev“.
Ecco a voi, dunque, i PR: “In qualità di musicanti che, come Maria, Nadezhda e Yekaterina, hanno spesso cantato le miserabili gesta di similari pupazzi e pupazzetti, gli EelST adottano simbolicamente il nome di battaglia di Pistulino Riot fino all’avvenuta liberazione delle colleghe”.

Related posts

La pioggia del futuro potrebbe essere provocata dai droni

Banche e imprese: il disastro derivati

informazione-consapevole

Lo spauracchio del populismo

informazione-consapevole