Crea sito
Antiproibizionismo cannabis Ecologia Italia marijuana medicina naturale Proibizionismo Puglia Risorse naturali sviluppo sostenibile Vendola

Puglia e antiproibizionismo: la prima semina di canapa

Di Sara Moretti

piantagione marijuana

La Puglia dell’antiproibizionismo, al via la prima semina di marijuana: la rivoluzione inizia da qui? Nelle campagne della località Chiesa Nuova, frazione di Polignano a Mare (BA), una delle piante storicamente più utili e produttive delle nostre terre, torna ad essere piantata con il beneplacito delle istituzioni, grazie ad un progetto dell’associazione CanaPuglia, che ha vinto l’ultimo bando dei Bollenti Spiriti 2010, una dei tanti successi del buon governo pugliese di Nichi Vendola, grazie al progetto della pizza con farina di cannabis, alimento consigliato anche ai celiaci.La piantagione di Canapa servirà a sensibilizzare le scuole ed il territorio sulla cultura sostenibile, dato che da questa pianta possono esere prodotti tessuti, farmaci, combustibile, materiali da costruzione, carta, energia, alimenti e molto altro. Si tratta di canapa sativa certificata, che contiene la sostanza psico-attiva ma nei limiti imposti dall’Unione Europea, e non c’è rischio che tale prodotto arrivi fra le mani di spacciatori e consumatori. Claudio Natile e Carmine Campaniello, anime e responsabili di questo progetto affermano: “Dobbiamo passare prima per la coltivazione per poi arrivare alla trasformazione. Non essendoci la possibilità in Puglia di trattare la canapa, la nostra priorità è quella di porre le basi perché questo avvenga. L’intento è passare alla coscienza tramite la conoscenza”. Ricordiamo, tra l’altro che la Puglia è l’unica regione in Italia in cui è partita la sperimentazione della cannabis terapeutica in ospedale, per i malati di sclerosi multipla: leggi qui.<

br />
Da Net News

Related posts

SOVRANITA’ – Napolitano e la”creazione di un nuovo ordine mondiale”

Il progresso è finito al futuro serve l’eco-scienza

informazione-consapevole

“Alcune cause” delle ingiustizie sociali

informazione-consapevole