Crea sito
anticopyright bavaglio alla rete controllo di Internet copyright diritti digitali Francia free download internet musica pirateria web Rihanna web

PRIMA CONDANNA PER AVER SCARICATO MUSICA ILLEGALMENTE

Fonte:Rai News 24
Per la prima volta in Francia, un navigatore di internet e’ stato condannato per aver scaricato illegalmente sul suo computer alcuni brani musicali dal web. Si tratta di due canzoni di Rihanna, secondo quanto riferito dal quotidiano regionale Le Pays. L’uomo, una quarantina d’anni, residente a Lepuix-Gy, presso Belfort (Francia dell’est), dovra’ pagare una multa di 150 euro.<

br />
L’internauta aveva gia’ ricevuto piu’ volte delle mail di avvertimento per altre infrazioni alla legge contro la pirateria su internet Hadopi (dal nome dell’Autority per la protezione dei diritti su internet creata nel 2009 durante la presidenza di Nicolas Sarkozy). A scaricare i brani era stata in realta’ la moglie dell’internauta, ha precisato quest’ultimo durante l’udienza, ma la linea internet era comunque intestata a lui. l’Hadopi (Haute Autorité pour la diffusion des oeuvres et la protection des droits sur l’Internet) è un’istituzione che si occupa dell’applicazione dell’omonima legge introdotta tre anni fa in vigore dal 2010 dedicata al diritto d’autore. La normativa è stata al centro di polemiche in quanto prevede una “disconnessione forzata” per coloro che violano il copyright in tre passaggi.

Un utente scoperto a scaricare file protetti da copyright sarà prima avvisato via e mail in caso di persistenza della violazione riceverà allora una lettera raccomandata, e poi, come ultimo avviso, sarà invitato a comparire davanti a un giudice che deciderà un’eventuale multa o la disconnessione forzata.

http://www.cadoinpiedi.it/2012/09/13/prima_condanna_per_aver_scaricato_musica_illegalmente.html

Related posts

“Italian Punk-Hardcore 1980-89”: Immagini Di Rabbia E Musica

informazione-consapevole

I motivi dell’ascesa del Front National in Francia

informazione-consapevole

Internet of things: la rete “entrerà” negli oggetti

informazione-consapevole