Crea sito
Bielorussia bikers Est Europa Lupi della Notte Polonia Russia Senza categoria

Polonia:respinti alla frontiera 10 bikers bielorussi filocomunisti e filo-Putin, volevano festeggiare l’anniversario della vittoria dell’URSS della II guerra mondiale



I “Lupi della Notte” restano bloccati al confine polacco. Un gruppo di dieci motociclisti russi filo-Putin che volevano attraversare la Polonia per andare a Berlino a festeggiare il 70esimo anniversario della vittoria su Hitler è stato infatti respinto alla frontiera. Lo ha annunciato un portavoce della guardie di frontiera polacche. Le persone in arrivo dalla Bielorussia che volevano seguire le “strade della gloria” non soddisfacevano i criteri per l’autorizzazione a entrare in Polonia, ha spiegato il portavoce Dariusz Sienicki davanti alle telecamere al posto di confine di Terespol. L’iniziativa del gruppo di bikers “Lupi della Notte”, noti per i loro legami amichevoli con il presidente russo Vladimir Putin, che volevano sfilare a Berlino il 9 maggio, ha suscitato un’ondata di sdegno in Polonia. Il premier Ewa Kopacz l’ha definita una “singolare provocazione”. Sienicki non ha precisato le ragioni dei respingimenti dei motociclisti russi, spiegando che ciascuno di essi riceverà personalmente un provvedimento motivato. Il portavoce ha ricordato che possono essere fermati alla frontiera coloro che non hanno documenti di identità o di soggiorno, compresi i visti, o non hanno un motivo di viaggio dichiarato. I Lupi della Notte avevano l’intenzione di ricostruire l’avanzata dell’Armata rossa verso Berlino, percorrendo circa seimila chilometri attraverso le Bielorussia, la Polonia, la Repubblica ceca, la Slovacchia e l’Austria. Le autorità polacche e ceche avevano annunciato di non disporre di informazioni sufficienti a garantire la sicurezza dei partecipanti. La diplomazia russa si è detta “indignata” dal diniego, definendo “evidenti menzogne” le spiegazioni di Varsavia. Il club dei Lupi della Notte è stato fondato nel 1989, poco prima del crollo dell’Urss, e ha circa 5cinquemila soci nel Paesi ex Urss. Si sono fatti notare in Crimea poco prima dell’annessione da parte della Russia e nell’est dell’Ucraina, dove si sono uniti ai combattenti filorussi.<

br />
Fonte:http://www.askanews.it/top-10/respinti-alla-frontiera-polacca-10-bikers-filo-putin_711490089.htm

Foto:https://www.facebook.com/pages/Russia-Truth

Related posts

Apple potrebbe dover pagare 8 miliardi di dollari di tasse arretrate

informazione-consapevole

Siria: la NATO dichiara che è pronta a inviare truppe per sostenere la Turchia se necessario

Iran: le donne potranno accedere agli stadi