Crea sito
Brigate Rosse Cavallerizza Reale Infoaut news Sante Notarnicola Senza categoria Torino

Polemiche a Torino per la partecipazione dell’ex brigatista Sante Notarnicola alla Cavallerizza Reale per la festa Infoaut



http://www.torinoggi.it/2015/10/08/leggi-notizia/argomenti/politica-11/articolo/torino-sante-notarnicola-a-infoaut-ancora-polemiche-per-la-partecipazione-dellex-brigatista.html

Continua la polemica a distanza per l’invito di Sante Notarnicola, ex brigatista rosso, alla festa Infoaut organizzata alla Cavallerizza Reale dai gruppi antagonisti di Torino.<

br />
Dopo il consigliere di FdI Maurizio Marrone, a criticare la scelta degli organizzatori e il silenzio del sindaco Fassino è Rachele Sacco, consigliera e capogruppo di Forza Italia a Chieri. 

“Siamo nuovamente indignati per il comportamento del PD -attacca Sacco – che continua a tollerare questi personaggi e a non avere rispetto per le famiglie delle “vittime” del terrorismo, non si rendono conto che il momento è critico e che non vanno fomentati gli animi con l’invito di certi personaggi, i quali non dovrebbero neanche accettare di presenziare ad alcuna iniziativa”.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


Questa estate il Festival dei beni Comuni organizzato a Chieri, dall’ex vicesindaco Ugo Mattei, fu oggetto di pesanti critiche per la partecipazione di Toni Negri ad un convegno.

“Mi fa sobbalzare dalla sedia nuovamente il caso dell’invito dell’ex brigatista Sante Notarnicola – continua Sacco- che se non c’è lo ricordiamo fu il primo nella lista dei 13 nomi indicati dalle B.R. come detenuti da liberare in cambio del rilascio di Aldo Moro nel 1978. Come era successo a Chieri, quando tirai fuori con il mio Gruppo, la presenza di Toni Negri al Festival internazionale dei Beni Comuni il 10 luglio scorso, invitato da  Mattei ex assessore e ex vicesindaco, diciamo no anche a questo personaggio”. 

Sante Notarnicola, nel 1978 è il primo nella lista dei 13 nomi indicati dalla Brigate rosse come detenuti da liberare in cambio del rilascio di Aldo Moro. Alla sua prima raccolta poetica, Con quest’anima inquieta (Torino, Senza galere, 1979), seguirà La nostalgia e la memoria (Milano, G. Maj, 1986) che diverrà anche il titolo di una canzone dell’album Terra di nessuno degli Assalti Frontali.  Dal 21 gennaio 2000 è libero.

Related posts

USA,IL NEOPRESIDENTE DONALD TRUMP: ‘RINUNCIO AL MIO STIPENDIO PRESIDENZIALE DA $400.000 ANNUI’

informazione-consapevole

Le guerre sono un danno per l’economia,la prosperità e il commercio

Stanley Milgram, lo psicologo che sperimentò la banalità del male

informazione-consapevole