Crea sito
conflitto israelo/palestinese Documentari Francesco Fiordomo Israele Israele – Il Cancro Recanati Samantha Comizzoli Senza categoria Umberto Piersanti

Polemiche per la proiezione di ”Israele – Il Cancro”,duro e provocatorio documentario di Samantha Comizzoli, il sindaco del PD di Recanati accusato di antisemitismo per aver dato l’autorizzazione a presentarlo



Di Martina Quaresima

Stando a quanto detto dagli stessi artefici italo-palestinesi, “Israele – Il Cancro” è una pellicola incentrata sull’occupazione “nazista israeliana” della Palestina, svelandone i lati peggiori e, in particolar modo, la più grande occupazione che l’essere umano non può reggere: quella della mente. Così, questa viene descritta come un cancro che divora il cervello dell’uomo fino all’ultima briciola; un cancro vero e proprio, con tanto dei vari stadi, ovvero la cancerogenesi, la diffusione del tumore, le cure palliative, le metastasi, l’eutanasia e la fine. Fine che, come immaginata dalla regista, può essere esplicata solamente attraverso le sue parole: «Mi auguro che Israele sprofondi nel nucleo della terra e che quindi l’inferno torni da dove è venuto, all’inferno».



(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


Un film indubbiamente forte, accompagnato da parole e immagini altrettanto forti, che punta a mostrare senza censure la reale sofferenza di chi ha vissuto queste barbarie. “Israele- Il Cancro” è stato proiettato con tanto di preambolo della Comizzoli e dibattito a seguire nella città di Recanati e, a tale proposito, lo scrittore Umberto Piersanti ha le idee molto chiare, tanto che sostiene presso una radio locale: «Sono contro il sindaco di Recanati e della città. La parola “nazista” viene abusato riferita a Israele ed è un qualcosa di squallido soprattutto dai pacifisti nostrani. Non potevo neanche lontanamente immaginare che questo sentimento fosse ancora vivo nel comune di Recanati anche perché non mi risulta che siano mai state organizzate, in questo territorio, manifestazioni contro l’Isis e, più in generale, contro l’integralismo islamico, di cui l’organizzazione palestinese Hamas ne è una parte più che fondamentale. Nessuna amministrazione seria dovrebbe permettere una manifestazione anti-israeliana». 

FONTE E ARTICOLO COMPLETO:http://www.blogdicultura.it/israele-il-cancro-il-documentario-provocatorio-di-samantha-comizzoli-41880.html

Di Pier Francesco Borgia

Stiamo parlando del documentario girato nel 2014 dall’attivista filopalestinese Samantha Comizzoli. Un documentario che è stato presentato lo scorso primo settembre a Recanati. Una serata, quella ospitata nelle sale di Villa Coloredo Mels (oggi sede del museo civico), che ha fatto discutere. Non tanto per la presunta «faziosità» del (racconto per immagini, quanto per il patrocinio concesso all’evento dall’amministrazione comunale guidata da Francesco Fiordomo. Contro il sindaco (a capo di una giunta di centrosinistra) si è pronunciato anche lo scrittore Umberto Piersanti dalle colonne del Resto del Carlino , parlando di un pericoloso quanto corrivo gesto offerto dal Comune di Recanati.
Il filmato, è stato girato nell’estate del 2014 con l’inizio dell’operazione militare denominata «Margine Protettivo». Il documentario si riprometteva di testimoniare le violenze (soprattutto psicologiche) perpetrate dai soldati israeliani nei Territori occupati.
Nel corso della presentazione la stessa Comizzoli, che solo pochi mesi fa è stata fermata in Israele nel corso di una manifestazione, quindi arrestata e infine espulsa dal Paese, ha parlato dell’operazione militare come un’autentica «occupazione nazista israeliana della Palestina».
Un’occupazione che, a detta dell’attivista dell’Ism (International solidarity movement), si rivela nel «suo aspetto peggiore: l’occupazione della mente. Come un cancro mangia piano piano il cervello delle persone».
PER APPROFONDIRE:”Accusato di antisemitismo per un film.Fiordomo:”Non applico la censura” http://www.cronachemaceratesi.it/2015/09/08/accusato-di-antisemitismo-per-un-film-fiordomo-non-applico-la-censura/701714/

Related posts

Pakistan, in moto contro i palpeggiamenti sui bus: lezioni gratis alle donne

informazione-consapevole

L’OMS e la carne rossa che fa il venire il cancro, ma secondo alcuni la notizia potrebbe essere una mezza bufala

informazione-consapevole

Terrorismo in Belgio: una cronologia