ECCO PERCHE’ IL ‘MUSLIMBAN’ E’ UNA FAKE NEWS

0
54

Di Salvatore Santoru

Le parole sono importanti e il loro utilizzo nell’ambito dei mass media ha un forte ruolo nell’orientare le opinioni dell’opinione pubblica.
Si pensi al controverso e giustamente criticato decreto dell’amministrazione Trump che è stato ribattezzato “Muslim Ban” e che oggettivamente “muslimban” non è.
Nonostante moltissimi, iniziando dai media mainstream e passando alle opposizioni liberal anti-Trump e finendo ai movimenti islamici conservatori nonché agli isamisti politici e ai jihadhisti di Al Qaeda e dell’ISIS(1),hanno parlato di un procedimento volutamente contro i musulmani e l’Islam in sé tale procedimento non è.
Non c’è stata nessuna “sospensione del divieto d’ingresso per i viaggiatori musulmani” di cui parla(per citare un’esempio, visto che sono tantissimi) “Internazionale”(2) semplicemente perché i paesi interessati sono 7 e i cittadini a cui è sospeso per tre mesi l’ingresso sono sia musulmani come cristiani,laici o ebrei.

Affermare che ci sia stato un “muslimban” è una vera e propria fake news e non è dare un’informazione corretta e risulta interessante il fatto che gli stessi media mainstream che parlano dell’allarme fake news non si fanno scrupoli nel divulgarle quando sono conformi ai loro interessi ideologici o economici, e su tale argomento è interessante la ricostruzione di ben 16 fake news che i media mainstream hanno contribuito a diffondere dopo la vittoria di Trump(3).
Sul “muslimban” risulta molto interessante la lettera presente nel blog di Beppe Severgnini(4) sul “Corriere Della Sera” di un’uomo che ha vissuto negli USA e nel Messico e che si dice critico di Trump ma si trova in posizione ancora più critica verso la campagna anti-Trump dei media mainstream e sostiene che il “Muslim Ban” è una bufala, in quanto è una sospensione che non riguarda i musulmani in sé(5).

Riflettiamo un’attimo: ma se un paese a maggioranza islamico o buddhista decidesse di non far entrare gli italiani,i greci,i polacchi e altri cittadini di paesi a maggioranza cristiana per tre mesi qualcuno parlerebbe realmente di “christian ban”…

Eh inoltre, il fatto che i cittadini israeliani non possano entrare in 16 paesi per questioni politiche(6) come mai non è considerato un “jew ban” ? …

Qualcuno risponderà perché è un fatto politico, e ugualmente lo si può dire del “muslimban” che è appunto un controverso procedimento di natura politica e non religiosa e qua sta la fake news e la disinformazione che ne viene fatta.

NOTE:

(1)https://informazioneconsapevole.blogspot.it/2017/01/muslimban-jihadhisti-sostengono-che-e.html

(2)http://www.internazionale.it/notizie/2017/02/10/una-corte-d-appello-federale-ha-confermato-la-sospensione-del-divieto-d-ingresso-per-i-viaggiatori-musulmani-imposto-da-trump

(3)http://www.agi.it/estero/2017/02/08/news/le_16_fake_news_contro_trump_messe_in_giro_dalla_grande_stampa-1467165/

(4)http://italians.corriere.it/

(5)http://italians.corriere.it/2017/02/09/50999/

(6)https://informazioneconsapevole.blogspot.it/2017/02/a-proposito-del-muslimban-in-questi.htm