Crea sito
2011 Diritti civili documenti internet libertà di espressione ONU opinioni revisionismo revisionismo dell'Olocausto Senza categoria

ONU, Libertà di espressione documento importante del 2011

Di Mincuo
http://www.comedonchisciotte.org

C’è un documento importante di cui non ha parlato nessun media, e riguarda la libertà di espressione. Riguarda anche Internet, in un articolo, ho visto, quindi può interessare qui anche gli amministratori.
Traduco la presentazione che ho trovato e poi metto il link.

Comitato dell’ONU sui diritti , luglio 2011: Osservazioni generali sull’ Articolo 19 – Libertà di opinione e di espressione

Solo pochi giorni fa ci siamo imbattuti nel seguente documento del Comitato delle Nazioni Unite per i diritti umani – un organismo indipendente con il compito di vigilare sull’osservanza della Convenzione internazionale sui diritti civili e politici (ICCPR)
Il documento, presso l’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani (OCHR ), risale al luglio 2011 e riguarda la libertà di opinione e di espressione Esso afferma che “le leggi contro la blasfemia e restrizioni sulle critiche dei governi sono incompatibili con le norme esistenti e che la libertà di espressione è essenziale per la protezione dei diritti umani.”La relazione, dal titolo Commento generale, è una interpretazione del Patto Internazionale del 1966 sui diritti civili e politici (ICCPR) – un patto con 167 firmatari statali, firmato e ratificato anche da Germania, Francia, Svizzera e altri paesi europei.
Fondamentale per i commenti della Commissione sono le cosiddette “leggi della memoria”, che le definìsce come “leggi che penalizzano l’espressione di opinioni su fatti storici” e vede queste leggi come “incompatibili con gli obblighi che il patto impone agli Stati partner in relazione al rispetto della libertà di opinione e di espressione.” e continua dicendo che: “la libertà di espressione è una condizione necessaria per la realizzazione dei principi di trasparenza e responsabilità che sono, a loro volta, essenziali per la promozione e la tutela dei diritti umani.”
Nonostante l’importanza di questo documento non è stato riportato da nessun organo di stampa .
Leggendo, il documento rende abbondantemente chiaro che “i governi e le organizzazioni politiche che vietano il diritto elementare di presentare alternativi resoconti storici sono in chiara violazione della posizione sulla libertà di opinione e di espressione delle Nazioni Unite”. Ciò vale ovviamente per Germania, Francia e Austria, ma si applica anche a molte organizzazioni “progressiste” (ebraiche e non ebraiche) e agli individui che sono impegnati in campagne di molestie incessanti contro il dissenso all’interno delle comunità (ebraiche e non ebraiche) e al di fuori di quelle.
Il documento afferma chiaramente che “E’ incompatibile con il paragrafo 1 criminalizzare il fatto di detenere un’opinione. Le molestie, intimidazioni o la stigmatizzazione di una persona, incluso l’arresto, la detenzione, il processo o la reclusione per ragioni di opinioni tenute, costituisce una violazione dell’articolo 19 , paragrafo 1.” e nelle note ci sono riferimenti a molti casi pertinenti.

Pensateci .

Questo il link con tutti gli articoli.

http://othersite.org/un-article-19-human-rights-and-history-revisionism/

Fonte:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=55543#top

http://illupodeicieli.blogspot.it/2013/01/onu-liberta-di-espressione-documento.html

Related posts

Qatar: possibile intervento militare in Siria

informazione-consapevole

Casaleggio, gli influencer e il nuovo potere

informazione-consapevole

E la Scandinavia pensa già alla “fuga” dall’Unione Europea