Crea sito
Financial Times infografica ISIS news Senza categoria terrorismo islamico

Oltre il petrolio: le altre fonti di reddito alla base dell’economia dello Stato islamico



Il reddito ottenuto da parte dell’organizzazione terroristica Stato islamico attraverso le tasse nei territori sotto il suo controllo superano i benefici che riceve dalla vendita del petrolio, scrive il Financial Times.
I ricavi del Stato islamico dalle tasse, la confisca e le estorsioni nei territori sotto il suo controllo sono ancora superiori a quelli ottenuti attraverso il traffico di petrolio, riporta il Financial Times.
Inoltre, “sembra che il petrolio siriano sia la più importante fonte di reddito per l’organizzazione terroristica. Tuttavia, mentre gli aerei americani, di Francia e Russia continuano a distruggere le fonti di estrazione del petrolio, i redditi locali, come le ‘ tasse ‘, contribuiscono a mantenere l’economia dello Stato islamico. I cittadini che stanno meglio economicamente consegnano il 2,5% del loro reddito alle autorità del califfato. 
Con la conquista di maggiori territori, i jihadisti, con l’aiuto di un esercito di riscossori di imposte ricevono una una percentuale dalle vendite, saccheggi di banche, basi militari e case di funzionari iracheni. Inoltre, le merci non militari sono venduti in mercati specializzati dove i terroristi possono anche acquistare i prodotti a metà prezzo. 
Una delle maggiori fonti di entrate l’anno scorso per lo Stato islamico è stato, indirettamente, il governo iracheno. Come spiega l’articolo, Baghdad paga gli stipendi ai propri dipendenti che vivono nei territori dello Stato Islamico, circa 400.000. Inoltre, la commissione delle finanze del Parlamento iracheno indica che questi stipendi superano l’importo di un miliardo di dollari, e lo Stato islamico applica un’imposta tra il 10% e il 50% a tale importo.
Così, secondo le persone che vivevano in quelle controllate da parte dei territori dello Stato islamico, è improbabile che la sua economia crolli, perché “mentre la gente cerca di fare soldi per sopravvivere, il gruppo terroristico trova il modo di riscuotere le tasse”, conclude l’articolo.

Related posts

BOLLETTE LUCE E GAS, OCCHIO ALLA TRUFFA: ECCO IL MESSAGGIO SOSPETTO

informazione-consapevole

“SALDI MAI VISTI”: STA FACENDO DISCUTERE PUBBLICITA’ DI UN NEGOZIO DI BASSANO DEL GRAPPA CON MEME DI ANDREA BOCELLI

La Psicologia Integrale di Ken Wilber