news Obama profughi siriani Senza categoria USA

Obama verso l’accoglienza di 10mila siriani

Obama spiazza l’Europa annunciando che dal 2016 gli Stati Uniti saranno pronti ad accogliere almeno 10mila rifugiati siriani.La notizia arriva dopo che ieri il segretario di Stato John Kerry aveva chiesto al Congresso di aumentare di 5.000 unità il numero di rifugiati (di ogni nazionalità) accolti dagli Stati Uniti nel prossimo anno fiscale: in quello passato erano stati 70.000 per quanto riguarda i migranti siriani, dal 2011 gli Stati Uniti ne hanno accolto solo 1.500. Il numero dei cittadini del paese in fuga dalla guerra si aggira attorno ai 4 milioni.  


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Sul fronte europeo invece continua a dominare il caos. Le ferrovie austriache hanno annunciato la sospensione dei treni verso l’Ungheria «a causa del flusso massiccio di profughi» provenienti dal Paese magiaro. Il blocco riguarda sia il collegamento «Railjet» sulla tratta Vienna-Budapest, sia i treni regionali. Restano in funzione i treni «shuttle» da Nickelsdorf e il «Wiener Westbahnhof», la stazione ovest di Vienna, precisa ancora la Kronen Zeitung. La misura, ha precisato la compagnia in un comunicato, è «temporanea». Ieri era stata la volta della Danimarca che aveva bloccato il traffico ferroviario con la Germania per impedire il passaggio ai migranti in marcia verso la Svezia. Il servizio, oggi riattivato, era stato sospeso ieri a tempo indeterminato a causa dell’afflusso di «centinaia di migranti», come aveva annunciato un portavoce della società ferroviaria Dsb. Copenaghen resta cauta e non rinuncia all’obbligo di identificazione dei migranti, pena il ritorno in Germania. Il traghetto che di norma collega Redby con la cittadina tedesca di Puttgarden non potrà ospitare treni ma solo autovetture.Inoltre l’autostrada che collega Copenaghen con la cittadina di Padborg rimane sotto controllo.

FONTE E ARTICOLO COMPLETO:http://www.lastampa.it/2015/09/10/esteri/profughi-dopo-il-blocco-la-danimarca-fa-ripartire-i-treni-per-la-germania-B9Rx3KQ4LtBVRNkoWRIfVM/pagina.html

Related posts

CoopCa, il bilancio è sempre più in rosso, i debiti ammontano a oltre 100 milioni

Il presunto “mistero” del tweet dell’account spambot che ha “previsto” la strage di Parigi due giorni prima

informazione-consapevole

Sul “diritto di polizia” e sulle sue degenerazioni (fino alla brutalità)