Crea sito
bambini miseria povertà problematiche sociali Scuola Società USA

Negli Usa aumentano i bambini senza fissa dimora

uid_12046fed0bf.580.0
Di Cristina Amoroso
Secondo i dati pubblicati lunedì scorso dal Dipartimento dell’Istruzione degli Stati Uniti, nell’anno scolastico 2012-2013, circa 1 milione e 300 mila bambini senza fissa dimora sono stati iscritti nelle scuole americane, con un incremento dell’8 per cento rispetto all’anno scolastico precedente. Dati che sottovalutano la crisi perché non includono neonati, bambini in età prescolare e bambini di strada senza fissa dimora non identificati dal personale scolastico.
La stragrande maggioranza dei bambini senza casa vivevano in quartieri “doubled-up”, dove più famiglie vivono insieme non per scelta propria. Sono stati identificati circa 70 mila che vivono in albergo, motel o in rifugi. Inoltre, i distretti scolastici hanno riferito che circa 76 mila di questi alunni vivevano per conto proprio, in strada.“Mentre l’economia può essere tornata a vantaggio di pochi, per i più i momenti rimangono difficili per permettersi di trovare un alloggio a prezzi accessibili”, ha dichiarato Bruce Lesley, presidente dell’associazione no-profit First Focus Campaign for Children.
Purtroppo “questo problema continua a peggiorare perché in termini di programmi di governo e di sostegno per i senzatetto, i bilanci sono stati tagliati negli ultimi anni, e sono sempre meno disponibili alloggi a prezzi accessibili”, ha detto Jeremy Rosen, direttore di advocacy presso il National Law Center on Homelessness & Poverty.
Quando un bambino diventa senzatetto, una formazione stabile è più importante che mai, essenziale quindi proteggere il diritto dei bambini senza dimora a rimanere a scuola e ottenere il sostegno di cui hanno bisogno per avere successo. Una delle principali conseguenze dei senzatetto per i bambini è l’interruzione dell’istruzione. La perdita di una casa è un’esperienza traumatica, e per far fronte, i bambini si rivolgono alla forza più stabile della loro vita: la scuola. La continuità della formazione durante la fase senzatetto è fondamentale non solo per la loro salute mentale ed emotiva nel breve termine, ma per la loro futura capacità di avere successo in un mercato del lavoro competitivo e rompere il ciclo della povertà. Ci sono prove che i bambini con due o più cambi di scuola l’anno precedente, come i bambini senzatetto, hanno il 50 per cento in  meno di probabilità di diplomarsi.
Tutti i bambini hanno il diritto umano fondamentale di accedere ad un’istruzione di qualità che li aiuterà a raggiungere il loro massimo potenziale. E’ pur vero che, per assicurare la stabilità per i bambini di strada, la legge federale McKinney-Vento dà loro il diritto di rimanere nella stessa scuola frequentata prima di diventare senzatetto, anche se sono temporaneamente alloggiati in un quartiere diverso; di ricevere il trasporto gratuito da e per la scuola; di ricevere pasti scolastici gratuiti; e accedere a una gamma completa di attività extrascolastiche. Ma troppo spesso, questi diritti vengono di fatto violati. Molte scuole e le famiglie non sono neppure consapevoli delle protezioni della legge, con la conseguenza che a molti bambini senzatetto è negato l’accesso a scuola.
Inoltre, nonostante il fatto che le comunità di tutto il Paese non offrono un alloggio adeguato a prezzi accessibili e un riparo, le città continuano a penalizzare le persone costrette a vivere nelle strade e negli spazi pubblici. Misure di criminalizzazione spesso proibiscono attività come dormire, campeggiare, mangiare, e/o chiedere l’elemosina in spazi pubblici e comprendono sanzioni penali per le violazioni di queste leggi. Alcune città hanno anche emanato restrizioni che puniscono i gruppi e gli individui che servono il cibo ai senzatetto. Molte di queste misure sembrano essere progettate per spostare i senzatetto fuori vista, o anche al di fuori di una determinata città.
Al di là dell’accesso all’istruzione, molti giovani senzatetto vivono sulla propria pelle ulteriori barriere al godimento dei loro diritti fondamentali. L’impossibilità di firmare un contratto d’affitto o di consenso per le procedure mediche necessarie portano i giovani senza fissa dimora alla fuga e alla lotta per la sopravvivenza nelle strade.

Related posts

Come la Cannabis Può Rivoluzionare la Nostra Economia: Intervista a Doug Fine

GLI USA VENDONO, GLI ALTRI SPARANO

informazione-consapevole

Saggezza o potere