Crea sito
antidiscriminazioni antirazzismo Basket Damian Lillard Marc Gasol NBA news Nicolas Batum Razzismo USA xenofobia

NBA:Batum si scusa per frasi razziste rivolte indirettamente al giocatore spagnolo Marc Gasol :”non perdiamo contro gli spagnoli”



Di Salvatore Santoru

Il cestista Nicolas Batum(Portland Trail Blazers) si è scusato e ha affermato di essere stato frainteso, per essere stato l’artefice di un motto considerato di stampo xenofobo e razzista, scritto in un cartello usato dalla squadra come “frase motivazionale”(1).<

br />“Non perdiamo contro gli spagnoli” ha detto Batum riferendosi all’unico giocatore di origine spagnola presente nella squadra Marc Gasol, del Memphis Grizzlies, che in seguito ha guidato la sua squadra al successo(2) .
Il cestista afroamericano Damian Lillard ha difeso Batum sostenendo che questa questione doveva rimanere all’interno della squadra, e che non ha nessuna accezione xenofoba e razzista.
Dal canto suo, Gasol ha sostenuto di non preoccuparsene, sperando che i media non ne facciano chissà che questione. Inoltre, ha detto:”per quanto ne so, nessuno di voi è spagnolo. Quindi spero nessuno si senta offeso da queste parole.”(3)

Comunque sia, pur non trattandosi assolutamente di fatti gravi, bisogna pur sempre tenere presente che nello sport, così come in altri ambiti della società, i pregiudizi razziali e xenofobi, sono pur sempre dietro l’angolo, anche se si presentano dietro innocue affermazioni rivolte a uno dei pochi giocatori “diversi”, sia per nazionalità che per colore della pelle.

Note:
(1)http://www.sportando.com/it/usa/nba/158948/non-perdiamo-contro-gli-spagnoli-la-scritta-nello-spogliatoio-blazers.html
(2)http://www.oregonlive.com/sports/oregonian/john_canzano/index.ssf/2015/04/canzano_defensive_effort_of_da.html
(3)http://www.basketnet.it/it/batum-si-scusa-per-le-velate-accuse-di-razzismo/268331

Foto:http://www.si.com

Related posts

Scontro diplomatico Turchia-Vaticano sulla questione del genocidio armeno

Nepal:per “animalista estremista” il terremoto è opera del karma della popolazione, una “punizione della Natura”

Iran: l’attivista Atena Farghadani stinge la mano al suo avvocato in carcere, e viene punita con il test di verginità

informazione-consapevole