Crea sito
meteo saggezza popolare scienza Senza categoria

Meteo proverbi: tra scienza e saggezza popolare quali hanno un fondamento?

La saggezza popolare con i suoi detti e proverbi sul meteo affonda le radici su osservazioni millenarie del cielo e una minima base scientifica. Vediamo quali sono i casi in cui i proverbi e detti più comuni trovano riscontro con la realtà e le previsioni meteorologiche. google_ad_client = “ca-pub-1420052409712884”; google_ad_slot = “1767390444”; google_ad_width = 300; google_ad_height = 250; Uno tra i più famosi proverbi meteo è “rosso di sera bel tempo si spera e rosso di mattina la pioggia si avvicina“. Questo trova riscontro negli studi meteorologici, infatti il rosso del tramonto è causato dalla diffusione della luce da parte di minuscole particelle di pulviscolo sospese in aria asciutta. La maggior parte delle perturbazioni alle medie latitudine arrivano da Ovest quindi se in quella direzione il cielo è rosso, cioè “asciutto”, significa che non ci sono perturbazioni in arrivo. Al contrario vale anche quello del “rosso” al mattino in quanto significa che l’aria secca di ha superato e potrebbe arrivare una perturbazione dalla parte opposta.
Meteo proverbi: tra scienza e saggezza popolare quale i più corretti?
Meteo proverbi: tra scienza e saggezza popolare quale i più corretti?
Un altro tra i più classici deiproverbi è “cielo a pecorelle, pioggia a catinelle“. Anche questo ha solide basi scientifiche: i cirrocumuli, situati a 6-8 mila metri di altezza, indicano la presenza di aria più fredda e instabile in quota e quindi spesso preannunciano l’arrivo di un fronte caldo e umido con possibili rovesci. “Sta per piovere, lo sento nelle ossa” è una frase che sicuramente a tutti è capitato di sentire o di dire. In realtà diversi studi in questo settore non hanno individuato un solido legame scientifico tra dolori rematici e maltempo, in alcuni settori specifici però c’è un nesso. Uno studio su un gruppo di pazienti con l’osteoartrite ha dimostrato un legame trapressione atmosferica e dolore.Quando la pressione cala i tessuti del corpo tendono a gonfiarsi perché ricchi di fluidi e questo può causare dolore sulle zone infiammate o irritare le terminazione nervose. Continuate a seguirci perché prossimamente analizzeremo altri detti oproverbi meteo.

Related posts

La strana storia di Sally Jones: da musicista rock e appassionata di stregoneria e magia nera a miliziana dell’ISIS che minaccia di decapitazione i cristiani

informazione-consapevole

Yemen: la “strana alleanza” contro gli Houti unisce Arabia Saudita, ISIS, Al Qaeda e pure gli USA

Gigantopiteco, il King Kong preistorico estinto a causa del cibo

informazione-consapevole