analisi Eurasia Europa geopolitica Imperialismo USA Internazionale nuova guerra fredda opinioni Russia Ucraina UE USA

L’Ucraina e la nuova guerra Fredda

Di Salvatore Santoru

L’Ucraina si trova al centro di quella che è stata chiamata la ” nuova guerra fredda ” tra gli USA e la Russia . A livello economico  le ragioni che stanno dietro il coinvolgimento delle due potenze nell’area , son legate sopratutto al controllo delle risorse di petrolio e del gas della regione .
A livello geopolitico si ha uno scontro tra i rispettivi interessi espansionistici .<br />Infatti da una parte abbiamo gli USA e l’Ue che premono per espandere la propria influenza verso est inglobando le repubbliche nate dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica , e in questo modo mirano ad accerchiare la Russia , dall’altra la stessa Russia che mira a creare l’Eurasia ( una sorta di Unione Sovietica postcomunista )  e a cercare di avvicinare l’Unione Europea .

In tutto questo grande gioco chi ci perde è il popolo ucraino , stretto tra l’imperialismo e l’ingerenza statunitense e l’autoritarismo putiniano .
La situazione è tutt’altro che rosea e le tensioni tra il nuovo governo ucraino e la Russia non fanno pensare niente di buono .
Anche la situazione nella stessa Ucraina non è delle migliori : difatti dopo le rivolte che hanno spodestato il filorusso  Viktor Janukovyc , si è creato un governo di transizione guidato dagli esponenti più filooccidentali e europeisti ( come il primo ministro Arsenij Jacenjuk , già ministro dell’Economia della Crimea e banchiere centrale nel 2005 ) che premono per l’entrata dell’Ucraina nella NATO e nell’Unione Europea e l’adozione di una politica neoliberista , insieme ad esponenti dell’estrema destra , dal partito Svodoba sino a membri di Pravyi Sector , che è un’ organizzazione  considerata neonazista .

C’è un rischio da non sottovalutare di azioni militari se non di guerra vera e propria  tra Ucraina e Russia , e di un preoccupante effetto domino .

Bisogna solo sperare che la situazione si calmi e che magari il popolo ucraino possa trovare la libertà e l’autodeterminazione senza venir strumentalizzato dalle grandi potenze e dai gruppi da essi sostenuti .

Related posts

Non lavora un italiano su due, peggio di noi solo la Grecia

L’Argentina si ribella ai diktat della finanza internazionale e dell’imperialismo USA

Il grido di dolore di una malata di cancro a Radio Salonicco