Crea sito
Fayez al-Serraj islamismo radicale Libia news

Libia, gli islamisti tentano il golpe a Tripoli. Al-Serraj: “Saranno arrestati”

Risultati immagini per libya

Di Giordano Stabile
Le milizie islamiste fedeli all’ex premier Khalifa al-Ghwell hanno lanciato questa notte un tentativo di golpe per rovesciare il governo di Fayez al-Serraj. I miliziani hanno occupato per alcune ore alcuni ministeri in città, il palazzo del Consiglio di Stato, edifici amministrativi e una televisione, e stabilito il loro quartier generale all’Hotel Rixos. In un messaggio televisivo i golpisti hanno detto di agire “per la salvezza della Libia”. 
Questa mattina, secondo testimoni locali, i miliziani controllavano ancora la zona attorno all’Hotel Rixos e pattugliavano le strade con fuoristrada dotati di mitragliatrici ma avevano dovuto lasciare la sede del Consiglio di Stato. Nella notte il governo di unità nazionale Gna si è riunito di urgenza a Tripoli assieme agli esponenti del Consiglio di Stato e ha ordinato l’arresto dei golpisti, compreso Al-Ghwell, che era stato di fatto deposto dall’arrivo di Al-Serraj a Tripoli lo scorso marzo. Con Al-Serraj c’erano il presidente del Consiglio di Stato Abdel Rahman al-Sahwili e il vicepremier Ahmed Omar Maitig,  
Venerdì pomeriggio c’erano stati scontri fra le milizie fedeli ad Al-Serraj e quelle legate ad Al-Ghwell, che ha guidato un esecutivo appoggiato dai partiti vicini ai Fratelli musulmani. Gli islamisti si erano ritirati ma sono tornati questa notte. Il vertice fra Al-Serraj e il presidente del Consiglio di Stato Al-Sahwili, secondo fonti della Farnesina, è una svolta positiva e potrebbe portare a “un’accelerazione nel passaggio della gestione della sicurezza dalle milizie alla nuova Guardia presidenziale” in via di formazione, e quindi migliorare il controllo del territorio che, come ha mostrato il tentativo di golpe, “è ancora precario”. 

Related posts

Save to Google, l’estensione per salvare i link su Chrome

Trump, primo incontro con Obama alla Casa Bianca. Il neopresidente: “Un onore, collaboreremo

informazione-consapevole

Brexit, il negoziatore Ue detta i tempi: “Trovare un accordo entro ottobre 2018”

informazione-consapevole