Crea sito
controllo sociale denaro contante Economia elitè finanza moneta elettronica Nuovo Ordine Mondiale NWO Senza categoria VISA

L’élite globale sta spingendo verso una società senza contanti, per aumentare il controllo sociale

Di Alex Newman
L’élite globale sta propagandando sempre di più il concetto di ciò che si chiama una “società senza contanti” – un mondo in cui tutti i pagamenti e le transazioni sarebbero effettuati per via elettronica, permettendo ai governi di ispezionare e monitorare a volontà. Molti governi dell’Africa e dell’Asia, dell’Europa e delle Americhe stanno esplicitamente lavorando per questo obiettivo, e negli ultimi mesi, anche altri più si sono uniti allo sforzo. Anche le potenti forze globaliste e organizzazioni tra cui le Nazioni Unite stanno sostenendo ciò.Tuttavia, gli analisti avvertono che le implicazioni di un tale cambiamento sarebbero un’incubo per la libertà e la privacy.
I sostenitori della proposta citano una vasta gamma di potenziali benefici reali e immaginari. Tra questi: possibili riduzioni di rapina a mano armata, dell’evasione fiscale, del commercio del mercato nero, il costo di stampa, e altro ancora. I critici, però, mettono in guardia dalle situazioni pericolose e orwelliane che potrebbero nascere in un mondo in cui i governi possono monitorare letteralmente ogni acquisto, transazione e attività economica. Alla luce di quanto lo scandalo dello spionaggio NSA ha recentemente esposto , le possibilità di abuso e di sorveglianza totale sono più che ipotetiche, ovviamente.
Mentre il “dibattito” si concentra sui presunti benefici della proposta, più di un paio di governi e banche centrali stanno già lavorando duramente con l’obiettivo di ridurre la dipendenza dal denaro tra i cittadini e le imprese, che come ammettono apertamente, è un passo per il fine ultimo di eliminare tutte le transazioni in contanti, presumibilmente inaugurando un meraviglioso mondo della “sicurezza” del fiorente commercio digitale. Il lato oscuro è raramente discusso, ma come il passaggio verso una “società senza contanti” accelera, i critici suonano sempre l’allarme.
Naturalmente, i sostenitori dell’abolizione del contante hanno cercato di ritrarre la situazione come un fenomeno naturale ed organico  – una sorta di “evoluzione” nella società umana, forse. In una vignetta proposta il 2 luglio dalla CNN, la “notizia” ha  anche incluso un grafico che pretende di mostrare “L’evoluzione di una società senza contanti”, sottolineando che ogni paese è sulla strada per abolire interamente i contanti. A quanto pare gli Stati Uniti è a un punto critico, mentre il Canada, il Belgio, la Francia, la Svezia, e altri sono “quasi cashless.” Altri paesi sono o presso sono in “transizione”.
In realtà, però, le “tendenze” difficilmente nascono spontanee. Il big Business ha svolto un ruolo importante. I governi, nel frattempo, stanno in gran parte guidando il progetto con i finanziamenti pubblici.Potenti e controverse organizzazioni stanno aiutando a foraggiare il tutto e costruire una parvenza di sostegno pubblico. Nel settembre del 2012, per esempio, la Fondazione Ford, che finanzia tutto, dalla “giustizia riproduttiva” allo  “sviluppo sostenibile” , ha presentato quella che ha definito la sua “Better Than Cash Alliance.”
Sul suo sito web, è descritto così: “. I partner Better Than Cash dell’Alleanza con i governi, la comunità di sviluppo e il settore privato per emancipare le persone passando dai contanti ai pagamenti elettronici” Tra le organizzazioni coinvolte nel partenariato radicale ci sono la CIA -la Fondazione Ford, l’USAID, la Fondazione Bill and Melinda Gates , importanti banche, la Visa, e altro ancora.
Anche l’ONU è al centro della progetto, con il Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite che funge da capitale del segretariato dell’alleanza . Altre ambiti dell’ONU coinvolti sono il Programma alimentare mondiale e il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP).Diversi governi e  agenzie ufficiali sono elencati sul sito dell’alleanza, comprese le autorità del Malawi, Colombia, Kenya, Afghanistan, Perù e Filippine. Alcune agenzie umanitarie nominalmente private sono coinvolte.
Traduzione di Salvatore Santoru

Related posts

Aquila “attacca” Donald Trump durante il servizio fotografico del Time

informazione-consapevole

L’Isis minaccia ancora Roma, Londra e Berlino

Armenia:scoperti antichi santuari per predire il futuro a Gegharot