Crea sito
Colonia Eurpopa news Senza categoria

Le violenze di Capodanno di Colonia come attacco all’Europa e ai suoi principi



Di Salvatore Santoru

Negli ultimi giorni si sta abbastanza parlando delle violenze e molestie che diverse donne hanno subito durante il Capodanno a Colonia e in altre città tedesche e dell’Europa.
Come era ovvio, la notizia è stata strumentalizzata in chiave xenofoba dalla destra e inizialmente taciuta e in seguito fortemente minimizzata dalla sinistra.

C’è da dire che la questione centrale del problema non sono certamente i migranti/profughi o l’Islam di per sé, ma la violenza sessista unita a interpretazioni misogine di origine “culturale” e legate a un’interpretazione estremista della religione e sopratutto all’odio per l’Europa e a tutto ciò che rappresenta, libertà e diritti in primis.

L’Europa è odiata sia per le sue conquiste relativamente moderne, come il riconoscimento dei diritti delle donne e le libertà civili e per via del fatto che la sua civiltà si basa,volenti o nolenti, sul primato della libertà e dell’individuo.

Per finire, c’è da dire che sia le politiche xenofobe che quelle terzomondiste della destra e della sinistra europee non risolvono le problematiche, che invece hanno bisogno di soluzioni realistiche e concrete e non di ideologismi.

Related posts

PIETA’ PER IL PICCOLO OMRAN, SENZA DIMENTICARE IL CONTESTO DELL’ASSEDIO DI ALEPPO

La “profezia” di Rudolf Steiner sull’America del 3 milennio

E’ Star Wars-mania, e la saga diventa un gelato

informazione-consapevole