Crea sito
giochi Murra Senza categoria tradizioni

Le origini del gioco della Murra


Diceva Cicerone, per indicare una persona di sicuro affidamento e rettitudine, “colui con cui si può giocare a morra anche al buio”. E’ probabilmente ai tempi dell’antica Roma che questo gioco ha visto la sua diffusione più forte
(la morra è giocata praticamente in tutti i paesi bagnati dal Mediterraneo), ma non è in questo periodo che vede la luce.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Pitture funerarie che risalgono all’antico Egitto mostrano alcuni personaggi intenti a giocare a morra,  il che fa risalire la sua origine storicamente documentabile al 700 A.C. circa. Il gioco si diffuse rapidamente lungo tutte le coste del Mediterraneo, dalla Grecia fino a Roma, dove il micatio (altro termine per indicare il gesto del protendere le dita per indicare il numero) veniva praticato soprattutto dalle legioni di soldati in viaggio alla conquista del mondo. Fu così che la morra giunse fino in Arabia e Medio oriente; il corano però non ammette alcun gioco d’azzardo; fu così che con l’avvento dell’Islam la morra fu bandita.
Il gioco resiste e sopravvive al passare del tempo, affermandosi come passatempo o gioco d’azzardo lungo tutte le epoche storiche: se ne hanno ulteriori testimonianze a Sant’Anatolia nel 1324, ad Assisi nel 1469, in Francia nel 1552, in Inghilterra nel 1706 e via dicendo, entrando nel costume e nelle tradizioni, in certi casi trasformandosi in base etimologica per altre parole.
Camorra, ad esempio, pare derivare da “ca’murra“, il capo della morra, colui che raccoglieva le scommesse durante il gioco. Più recentemente, ha tenuto compagnia ai soldati impegnati al fronte e nelle infinite attese degli assalti durante la I guerra mondiale, per poi venire proibita dal fascismo, a causa dei ripetuti incidenti e dispute durante le partite. Spesso per una posta in palio davvero misera, forse ancora prima per l’onore e il prestigio di buon giocatore.
Curiosamente, il decreto in base al quale non è possibile giocare a morra in luoghi pubblici è ancora in vigore, benché si organizzino manifestazioni e campionati regionali e nazionali: esiste inoltre una vera e propria Federazione italiana del gioco della morra.

Related posts

Tassa sulla benzina per i migranti, Schaeuble: “Introdurla a livello europeo”

informazione-consapevole

USA,Trump: il nuovo Air Force One costa troppo, cancellare l’ordine

informazione-consapevole

LIBIA, CATTURATO IL JIHADISTA DELL’ISIS CHE RECLUTAVA IN ITALIA