Crea sito
Arabia Saudita Claudia Roth ISIS islamismo radicale Medio Oriente news Senza categoria terrorismo islamico

La vicepresidente del Parlamento Tedesco Claudia Roth accusa l’Arabia Saudita di finanziamenti all’ISIS e al terrorismo nel Medio Oriente

La vicepresidente del Parlamento tedesco (Bunderstag), Claudia Roth, ha dichiarato pubblicamente di considerare l’Arabia Saudita, paese alleato degli USA e della NATO, il principale esportatore del terrorismo in Medio Oriente.
L’importante dichiarazione che rompe un tabù da parte di un importante politico della Germania Federale, è avvenuta nel corso di una intervista rilasciata al giornale Die Welt.
La Roth ha sostenuto che una gran parte degli estremisti jihadisti che combattono nelle file dei gruppi terroristi, in paesi come la Siria, l’Irak e l’Afghanistan provengono dall’Arabia Saudita.
La vicepresidente del Parlamento tedesco ha indicato che Ryad  ha creato ,con la sua politica di aperto sostegno ai gruppi jihadisti takfiri, un mostro che riesce appena a controllare ed ha sottolineato che la Germania non può considerare l’Arabia Saudita come un proprio alleato.
In questo senso la Roth ha insistito nella necessità dell’immediato blocco delle esportazioni di armi da parte della Germania verso il  regno arabo, visto che, ha argomentato, il regime dei Saud utilizza queste armi contro il suo stesso popolo o le impiega negli interventi militari in paesi vicini come il Bahrain.
Secondo le ultime informative, l’Arabia Saudita si colloca tra i principali importatori di armi tedesche, fatto questo che è oggetto di frequenti critiche fra i gruppi che sostengono la difesa dei diritti umani.
Sulla base di un documento elaborato dagli specialisti dell’Istituto IHS con sede a Londra, pubblicato la scorsa Domenica, l’Arabia Saudita ha superato l’India nel divenire il principale importatore di armi nel mondo nel corso del 2014.
Gli attivisti per la pace denunciano l’utilizzo di attrezzature militari contro la popolazione civile da parte dei gruppi terroristi come l’ISIS o Al Nusra che combattono in paesi come la Siria e l’Iraq. Buona parte di queste armi sono fornite dall’Arabia Saudita che provvede anche al finanziamenti di questi gruppi.
Traduzione e nota: Luciano Lago

Related posts

SIRIA,AD ALEPPO PRIMA PARTITA DI CALCIO DOPO 5 ANNI DI GUERRA: VIDEO

informazione-consapevole

Grecia alle elezioni: stravince Syriza

informazione-consapevole

Siria:l’ISIS ariva a Damasco, occupato un campo profughi