Crea sito
Africa Johannesburg migranti news Robert Mugabe Senza categoria Sudafrica xenofobia Zulu

La xenofobia dilaga in Sudafrica, quasi 80 migranti massacrati nelle ultime settimane

Sudafrica. Non si ferma l'ondata di violenza xenofoba contro gli immigrati
Di Salvatore Santoru
Una nuova ondata di xenofobia ha interessato recentemente il Sudafrica, dopo che nelle ultime tre settimane una settantina di migranti erano stati massacrati, e numerosi negozi gestiti da migranti sono stati assaltati e saccheggiati nelle vicinanze di Johannesburg.
L’odio verso gli stranieri, provenienti perlopiù dall’Asia e da altri paesi africani, sta creando un vero e proprio clima del terrore per i migranti, e molti di essi si sono dati alla fuga in preda al panico per cercare rifugio in campi sportivi, edifici pubblici e in stazioni di polizia.
La xenofobia trova terreno fertile tra le masse meno abbienti della popolazione nera sudafricana, e risulta anche alimentata da parte della comunità Zulu, tanto che a marzo il Re Zulu Goodwill Zwelithini disse che  i migranti “dovrebbero prendere le loro borse e andarsene”, e stando al presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe, sono spesso esponenti Zulu a guidare gli attacchi razzisti e xenofobi contro i migranti.

Related posts

L’assessualità, il poco conosciuto orientamento sessuale che accomuna Newton, Morissey e Janeane Garofalo

Siria:l’ISIS pubblica una guida per trasferirsi nei territori sotto controllo del Califfato

BERGOGLIO CAMBIA IL RITO DELLA “LAVANDA DEI PIEDI”: SI POTRANNO SCEGLIERE ANCHE LE DONNE

informazione-consapevole