Crea sito
Foibe II guerra mondiale Italia Jugoslavia opinioni Senza categoria storia

La tragedia delle foibe e il contesto storico in cui sono avvenute

 
Di Salvatore Santoru

Oggi 10 febbraio è la “Giornata del Ricordo”, giornata istituita nel 2004 in onore delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

Secondo le stime ufficiali, tra il 1943 e il 1947, vennero eliminate più di 10mila persone a causa della repressione della minoranza italiana del regime jugoslavo guidato da Tito.

Tale tragedia si va ad inserire nel tragico contesto della Seconda Guerra Mondiale e nell’odio etnico che accompagnava in quegli anni italiani e slavi.

Non bisogna dimenticare a tal proposito l’invasione da parte dell’Italia dell’Jugoslavia nel 1941 e la conseguente politica di assimilazione forzata e di repressione portata avanti verso la minoranza slava, e i continui screzi che accompagnavano le due popolazioni sin dall’Ottocento.

Nel complesso, durante i conflitti nell’area avvenuti durante la Seconda Guerra Mondiale morirono migliaia di persone, sia slave che italiane, perlopiù innocenti e vittime della logica di dominio dei due “opposti imperialismi” italiano e jugoslavo.

Purtroppo, praticamente non esiste una visione storica equilibrata e imparziale sulla vicenda, e difatti le sue ricostruzioni sono viziate dalla propaganda, da quella di “destra” che omette sempre l’invasione e i crimini commessi in Jugoslavia, e da quella di “sinistra” che ha sempre nascosto o in alternativa giustificato, negato e minimizzato la questione delle foibe e delle persecuzioni della minoranza italiana per motivi ideologici.

Related posts

Iraq:attacco kamikaze ISIS contro base militare a Falluja, 40 morti

LA GALASSIA DELL’ESTREMISMO DI DESTRA INGLESE EXTRAPARLAMENTARE, DA BRITAIN FIRST A COMBAT 18 PASSANDO PER L’EDL E NATIONAL ACTION

Il buio della politica e del nostro paese

informazione-consapevole