Crea sito
Apple computer Google Microsoft news Senza categoria smartphone tech Tecnologia

La risposta di Microsoft a Apple e Google: lo smartphone che “diventa” computer

DI FRANCESCO SEMPRINI
La cartina di tornasole sarà senza dubbio la lunga stagione dello shopping natalizio che negli Stati Uniti, ma da qualche anno anche in Italia, si apre già a fine novembre. Allora si capirà se il pubblico consacrerà in piena regola le «new entry» di Microsoft nella grande sfida hi-tech con le rivali Google e Apple.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 A giudicare da quanto visto a New York, la casa di Redmond sembra avere tutte le carte in regola per rendere il confronto ancor più competitivo, e la scelta per i consumatori di ogni fascia assai più ricca. Perché sul piatto, o meglio sugli scaffali dei flagship e dei negozi di elettronica, il colosso guidato da Satya Nadella ha messo smartphone, tablet, un pc tutto targato Microsoft, e un rinnovato smart-watch di nome Band.  
L’attenzione era massima al 360 della 33ª strada, nel «west side» di Manhattan, dove a ospitare l’evento pensato da Redmond è stato un grande spazio industriale allestito con schermi a parete, quasi a voler formare una specie di labirinto ad alto contenuto tecnologico. Mentre lo spazio adibito ai keynote speech era stato organizzato come anfiteatro a gironi con un palco curvo e una consolle.  
AFP
Ad aprire le danze è stato Terry Myerson, responsabile della divisione «Windows and Devices», alle sue spalle uno schermo gigante offriva una passerella di volti sorridenti sugli sfondi di Tokyo, New York, Pechino. Sorridenti perché quelle persone avevano tra le mani prodotti Micrososft. Si parte con XBox One e il suo upgrade a Windows 10per passare poi a HoloLens, l’occhiale che offre la realtà virtuale degli ologrammi, un oggetto stupefacente che La Stampa aveva provato a Redmond a gennaio, nel corso della prima assoluta. A differenza della realtà virtuale HoloLens è indipendente da pc e sovrappone le immagini «parallele» alla realtà, consentendo ad esempio di ambientare i videogiochi tra le mura di casa. «Il kit di sviluppo applicazioni sarà disponibile a inizio 2016 a 3 mila dollari», rivela Myerson. Si passa quindi a «Band», l’aggiornamento del bracciale per il fitness che in Usa sarà disponibile in pre-ordine il 30 ottobre, a un prezzo di 249 dollari.  
AFP
E’ sul triplo fronte, pc-smartphone-tablet che Microsoft si gioca il tutto per tutto con Windows 10, il nuovo sistema operativo multipiattaforma per computer e dispositivi mobili che, a 10 settimane dal lancio, «è già stato scaricato 110 milioni di volte», ricorda il Ceo Nadella. Ecco allora i pezzi forti dellacollezione con gli smartphone Nexus di Big G e i Lumia 950 e 950 XL. «Sono i telefoni più produttivi sulla Terra», chiosa Nadella. Arrivano equipaggiati con Office e grazie alla possibilità di collegarli a tastiera, mouse e display più grande riescono a fare a meno del Pc. Hanno schermo da 5,2 e 5,7 pollici, ormai le dimensione sono quelle per tutti i concorrenti, e hanno in dotazione una fotocamera da 20 megapixel e lo sblocco tramite riconoscimento del volto. Un particolare che ha strappato l’applauso della sala.  
AP
In Italia arriveranno rispettivamente a 599 e 699 euro, ma Microsoft non rinuncia alla fascia economica con il Lumia 550 da 139 euro che può alzare i volumi di vendita in un mercato in cui Windows si stabilizza su una quota globale del solo 3% nel 2015. Progredendo per dimensione arriviamo ai tablet, «convertibile», ovviamente ovvero con la tastiera che si stacca. Tendenza lanciata da Microsoft nel 2012 e ora sposata anche da Apple e Google con l’iPad Pro e il Pixel C. Sul palco è arrivato Surface Pro 4, che promette di essere più veloce del 30% rispetto al modello precedente e del 50% rispetto all’iPad Air della Mela. In Italia sarà disponibile dal 19 novembre a partire da 1.029 euro, ha display da 12,3 pollici, una nuova tastiera colorata e un nuovo pennino che sembra una matita con tanto di gomma in cima, si attacca al dispositivo come un magnete.  
Il punto di orgoglio più alto da parte dei guru di Microsoft è stato percepito però con Surface Bookil primo pc portatile costruito da Microsoft, con prestazioni elevate (dichiara una velocità doppia rispetto al MacBook Pro di Apple) e unoschermo che si stacca ma può essere ruotato all’indietro e finire sotto al device, creando un tablet che mantiene la potenza del pc. Ha display da 13,5 pollici e spessore di 7,7 mm: in Usa sarà venduto a partire da 1.499 dollari.  
Novità a 360 gradi insomma per stupire e soddisfare, ma soprattutto «per fare in modo che ogni persona su questo pianeta possa raggiungere nuovi traguardi», conclude Nadella. La parola ora passa ai consumatori.

FONTE:http://www.lastampa.it/2015/10/06/tecnologia/la-risposta-di-microsoft-a-apple-e-google-lo-smartphone-che-diventa-computer-BUikfjWRGnIf6AfVJinEtM/pagina.html

FOTO IN ALTO:http://thairath.co.th

Related posts

Empatia

informazione-consapevole

L’Aria: principio vitale e purificatore

Curare il Diabete con una “Terapia Auto-Cellulare”

informazione-consapevole