Crea sito
Astronomia foto galassie scienza Via Lattea

La più grande foto della Via Lattea

(foto: Lehrstuhl für Astrophysik, RUB)

Di Anna Lisa Bonfranceschi

Ci sono voluti cinque anni di osservazioni e il paziente lavoro di mettere insieme centinaia di scatti, ma alla fine è arrivata: è lenorme immagine della Via Lattea, la più grande immagine astronomica in assoluto, assicurano i suoi creatori, gli astronomi della Ruhr-Universität Bochum




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

E c’è da crederci con un panorama di 46 miliardi di pixel. Sono 268 le aree della Via Lattea incluse nell’immagine, ognuna delle quali è stata fotografata a intervalli di alcuni giorni nel corso degli anni.

L’immagine è il risultato degli scatti ottenuti osservando la Via Lattea da una posizione privilegiata, quella dei cieli sopra il deserto di Atacama, in Cile. L’analisi, oltre a ricostruire un ritratto senza precedenti della nostra galassia, ha aiutato gli astronomi a identificare oltre 50mila oggetti variabili finora sconosciuti, la cui luminosità cambia nel tempo, come accade nel caso di stelle oscurate dal passaggio dei pianeti o stelle oscurate da altre stelle nel caso di sistemi multipli.
L’immagine complessiva è un file da 194 GB, interamente disponibile e navigabile qui, dove gironzolare a caso o andare a caccia di alcuni dei più noti oggetti stellari (basta inserire nome o coordinate in basso sulla sinistra, spiegano i ricercatori). L’area coperta è pari a circa 6600 volte quella di una luna piena nel cielo.
Il nuovo risultato si aggiunge a quello dello scorso anno, quando era stato annunciato il mosaico da 20 miliardi di pixel della Via Lattea costruito grazie ai due milioni di scatti nell’infrarosso acquisiti dal telescopio spaziale Spitzer nel corso di dieci anni, che coprivano circa il 3% del nostro cielo (più o meno lo stesso della nuova mappa).

FONTE:http://www.wired.it/scienza/spazio/2015/10/23/via-lattea-immagine-grande/

Related posts

Ecco il robot che può “fare figli”

Un libro spiega la rivoluzione degli scatti con lo smartphone. All’insegna della condivisione, l’immagine diviene l’evento

Il fisico Henry Stapp e la spiegazione scientifica dell’anima

informazione-consapevole