Crea sito
destra italiana Matteo Salvini Senza categoria sinistra italiana

La negazione del visto di Salvini in Nigeria e un’ironica riflessione su ciò



Di Salvatore Santoru

Recentemente la Nigeria ha negato il permesso di soggiorno a Matteo Salvini, e tale decisione ha destato l’ironia nel web.




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


C’è da segnalare che questa decisione, per certi versi, mette a nudo le contraddizioni su cui si basano le credenze ideali della sinistra e della destra italiana.
Difatti, spesso e volentieri la destra parla della necessità di salvaguardare l’Occidente e le sue tradizioni e di rifiutare la cultura Terzo Mondo, eppure molte volte partiti come la Lega si sono basati su un programma che porterebbe l’Italia ad essere un paese culturalmente più di tipo terzomondista che non occidentale, con l’adozione della solidarietà comunitarista/tribale e la chiusura delle frontiere per chi non è della propria comunità/tribù, il culto della terra e della natura e perché no, riti pagani e sciamanici per propiziare il grande capo e la tribù padana o più recentemente la comunità italiana con tutte le sue tribù e l’unità dei “fratelli italiani”.

Al contrario, la sinistra è quasi sempre terzomondista, eppure sposa gli ideali dell’Occidente “bianco e cristiano”, dal pacifismo teorico all’uguaglianza formale, dalle credenza nel radioso avvenire(Paradiso celeste o terrestre), dall’evangelizzazione mondiale (anche con l’esportazione della democrazia, del socialismo e degli ideali progressisti manu militari), alla rivoluzione finale (Apocalisse) e alla fratellanza nel nome della chiesa, del partito e della propria cultura al di là delle appartenenze etniche e sociali. 


La cosa “paradossale” è che di solito i militanti della sinistra dicono che dobbiamo imparare dal Terzo Mondo e da diverse culture dell’Africa per contrastare la decadenza della società individualista,borghese e liberale/capitalista occidentale, mentre i leghisti e spesso i fascioleghisti dicono che bisogna salvaguardare l’Occidente e le sue tradizioni, eppure nei fatti gli unici partiti interiormente terzomondisti sono stati la Lega e alcuni movimenti di estrema destra, mentre i valori occidentali (cristiani e laici) sono solitamente portati avanti dalla sinistra.


Insomma, la società ispirata alla cultura e alla saggezza del Terzo Mondo sognata dalla sinistra sarebbe ironicamente più simile a quella che vogliono realizzare i leghisti che a un paradiso progressista, mentre i valori dell’Occidente moderno che i leghisti dicono di voler difendere contro la diffusione di quelli “terzomondisti” e “arcaici” sono praticamente quelli stessi che combattono in patria.

Related posts

SGARBI: ‘IN 50 ANNI HANNO DISTRUTTO IL PATRIMONIO ARTISTICO ITALIANO’

informazione-consapevole

IL CAPO DEL PENTAGONO: “SIAMO IN GUERRA, NON ABBIAMO CONTENUTO L’ISIS”

informazione-consapevole

MasterChef Israele: vince l’italiano Massimiliano Di Matteo

informazione-consapevole