Crea sito
archeologia archeologia misteriosa Atlantide Curiosità Giganti Libri misteri mito mitologia Platone Senza categoria storia storia alternativa Vril

La mitica Atlantide e i Giganti

Atlantis
Atlantide, come tutti sapete, è un continente mitico di cui parlano molte leggende di tutto il mondo. Questa terra leggendaria fu distrutta da un cataclisma terribile, poi inghiottita nelle profondità dell’Oceano Atlantico. Questo cataclisma è il famoso Diluvio biblico di Noè.



 Tutte le ipotesi sui tempi di questo disastro sono compresi tra 13000 e il 9000 a.C. La maggior parte delle descrizioni di Atlantide le abbiamo da Platone… Non è stato l’unico a parlarne: anche presso gli antichi egizi si conosceva. Il suo nome geroglifico era Aha-Men-Ptah“.

 Platone è più accurato nella descrizione; per lui, questa isola dalle dimensioni di un continente, occupava tutta la parte centrale dell’Oceano Atlantico. Da essa sono emerse  Madeira, le Canarie, le Azzorre e Bermuda.



Circa 12.500 anni l’asse terrestre si è spostato, provocando un’inversione dei poli, creando un terribile cataclisma planetario.




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});



 In questa occasione, Atlantide fu distrutta da una serie di disastri naturali alle più alte vette (le Azzorre sono uno dei vertici). Questo evento, per gli egiziani, gli eredi di Atlantide, è stato chiamato “il Grande Cataclisma.” Una cosa del genere potrebbe essere stata prodotta da una collisione con un meteorite.
 Il gigantesco tsunami che deriverebbe dal crollo di un corpo celeste può perfettamente corrispondere alla descrizione della fine di Atlantide riportata da Platone. ” C’erano  cataclismi terribili nella terra. In un giorno e una notte terribile (…), l’isola di Atlantide sprofondò in mare e scomparve”.Nel bel mezzo dell’Atlantico, non troviamo che una dorsale oceanica, una catena di montagne sottomarine dalle cui cime sono emerse le Azzorre e un’isola, Islanda. Di origine vulcanica, le creste sono una componente chiave della tettonica a placche. Secondo il parere dei geologi, non vi è alcuna possibilità che la dorsale medio atlantica potrebbe ingoiare un continente.Tuttavia, ci sono tuttavia molte probabilità che la terra è stata inghiottita nelle profondità dell’Atlantico.Ed ecco la prova:
“Nel 1898, il cavo transatlantico dall’Irlanda a Terranova si ruppe sul fondo dell’oceano a tremila metri di profondità, 500 miglia al largo delle Azzorre. Lo Stato inviò immediatamente sul posto una nave specializzata per aumentare il cavo e fissarlo. Poi nel dragaggio del fondo per trovare il cavo,  fuori dalle profondità del mare venne trovato un campione di roccia che non avrebbe mai dovuto essere lì. Questa roccia era infatti la tachylite, una sorta di lava vetrificata che non può cristallizzarsi mai sott’acqua tachylite o si disintegra nell’acqua del mare entro 15 mila anni, per cui la montagna sottomarina era emergente con meno di 15.000 anni. “
Atlantide fu popolata da uomini e dèi che avevano una conoscenza spirituale e tecnologica assolutamente immensa. Questi esseri sarebbero stati in buona parte degli dèi onnipotenti dei più antichi popoli del mondo. Avevano in quel tempo una scienza che, migliaia di anni prima della nostra, sapeva già come gestire tale gravità. Questo spiega perché troviamo tutti questi UFO in molte rappresentazioni antiche. 
Possiamo inoltre trovare in scritture indù, una moltitudine di storie su macchine volanti del passato. Ad esempio nel Rig-Veda, che è uno dei più antichi manoscritti dell’umanità. 
Questa idea di tecnologia di Atlantide sembrerà molto stupida per alcuni, ma in questo caso, come spiegare poi le centinaia di prove sparse in tutto il mondo ? Sono tutti falsi? Dai, cerchiamo di essere seri, sappiamo che questo è impossibile. Chi siamo noi per mettere in discussione i testi sacri di epoche antiche? Ma oltre a questa scienza, gli Atlantidei usavano entrambi gli emisferi del cervello, a differenza di noi che ne utilizziamo solo uno, così essi avevano potenti poteri psichici. Sapevano, per esempio, usare l’energia Vril, che ha permesso loro di compiere imprese straordinarie. Compresa la costruzione delle piramidi, Stonehenge e alcune grandi città pre-colombiana. E ‘la loro eccellente padronanza della Vril che li ha fatti salire al rango di divinità.

Statuetta sumera di una nave.

Rappresentazione di un disco volante da parte dei Maya.
I nostri grandi antenati, i giganti di cui si parla di tutte le religioni, compresa la Bibbia che sembrano a molti un’enorme fantasia dei popoli antichi, sono tuttavia presenti in quasi tutte le culture del mondo. Il “dio bianco dal cielo” è una leggenda che esiste in tutto il mondo. 
Parlano tutti di questi grandi dei bianchi, biondi con gli occhi azzurri, che viaggiavano a bordo dei “camion dei pompieri celesti.” Quando gli uomini di Colombo hanno incontrato i popoli pre-colombiani nel loro arrivo nelle Americhe, sono stati scambiati per divinità che erano tornate dopo essersene andate per un lungo periodo di tempo. Di seguito è riportato un piccolo estratto su di esso, dagli appunti di Colombo: 
«I miei messaggeri dicono che hanno trovato, dopo una marcia di dodici miglia, un villaggio che potrebbe benissimo essere di un migliaio di abitanti. Gli indigeni sono stati molto ben accoglienti, li hanno portati in trionfo e hanno cercato con tutti i mezzi di dimostrare che loro sapevano che erano gli dei.Una cinquantina di uomini e donne pregavano per consentire loro di ritornare con essi nel cielo degli dei eterni. 
E quegli occhi blu su divinità asiatiche? La razza ariana è l'unico in grado di avere gli occhi azzurri.

E quegli occhi blu sulle divinità asiatiche? 
Ma non è solo nelle leggende e credenze che Atlantide è presente. Esiste ancora attraverso ciò che di titanico rimane delle città, in piramidi, templi, edifici, sottomarini, i segni di un’antica tecnologia … Le piramidi sono una delle migliori prove che abbiamo dell’esistenza della civiltà atlantidea. Ci sono in quattro angoli del pianeta, in ogni continente. Sono le antiche tribù che non hanno mai avuto alcun contatto con ogni altri territori, ed erano lungi dall’avere la possibilità di costruire tali edifici Qui ci sono alcuni elementi che possono essere collegati ad Atlantide.: 
  • La fortezza di Sacsayhuaman: Questa è una gigantesca fortezza Inca del Perù, che si disse che fu costruita da una razza onnipotente sconosciuta, che è venuta dal cielo. Le mura di questa fortezza sono così impressionanti che nessuno in quel momento riusciva a costruirle, e sono fatte di blocchi monolitici, la più grande delle quali pesa 350 tonnellate. Un cronista spagnolo ha detto nel 1533:
    “Essi sono costituiti da grandi pietre in modo che nessuno può credere che sono stati portati lì dagli esseri umani … Né l’acquedotto di Segovia, o altra struttura fatta da Ercole o Romani possono essere paragonati ad essa. 
  • Tiwanaku: sito archeologico boliviano, la cui traduzione è “la città degli Dei”.
  • Stonehenge: Monumento pre-celtico di osservazione solare e astronomica, costruito con monoliti che pesano fino a 50 tonnellate , e che sono stati estratti da una cava situata oltre 200 chilometri di distanza!
  • Le Piramidi di Giza: I più grandi architetti sono formali – è assolutamente impensabile che tali edifici sono stati costruiti dagli antichi Egizi, e anche oggi, con le nostre risorse, non abbiamo potuto riprodurre tale lavoro. Ogni blocco è di almeno 2,5 tonnellate, e ha dovuto essere portato su piccole imbarcazioni di legno  lungo il Nilo. Eh poi quindi appeso dal fiume su tronchi nella sabbia, che è del tutto impossibile. La Sfinge nel frattempo, si sa, è l’età atlantidea. La posizione delle piramidi è stata calcolata perfettamente alle cime di tre punti esattamente, nella direzione delle tre stelle della cintura di Orione. Una piccola ricerca e diventa chiaro che i loro fondatori avevano una vasta conoscenza. http://aurorepaienne.wordpress.com/2013/06/11/lenigmatique-sphinx-de-gizeh/
Abbiamo anche avuto sorprendenti dettagli della civiltà di Atlantide attraverso il sensitivo Edgar Cayce, conosciuto come il “Profeta Dormiente”. E ‘considerato uno dei più grandi mistici della storia degli Stati Uniti. Il 95% delle sue previsioni si sono avverate finora. Ha fatto molte profezie sulla fine della nostra era. Entra in trance, diagnostica la malattia e prescrive il trattamento. Questo è un sonno catalettico da trance, da qui il suo soprannome di “profeta dormiente”. Quando esce dalla trance, non ha memoria del paziente o trattamento prescritto. Cayce cura gratuitamente tutti i pazienti, compresi i malati terminali, darà più di 20.000 letture per la salute, con quasi l’80% cura. Egli aveva una grande quantità di visioni sorprendentemente accurate su ciò che era Atlantide. Una di loro, avvenuta nel 1968, è straordinaria, e in essa prevdeva che Atlantide, o almeno una traccia di essa, sarebbe stato scoperto vicino alle isole Bimini. E infatti, nel 1968, i sub si sono trovati una piccola strada subacquea di 70 metri di lunghezza … Qui ci sono due delle sue visioni:
“La posizione del continente di Atlantide si trova tra il Golfo del Messico da un lato e il Mediterraneo dall’altro, e le altre prove di questa civiltà perduta si trovano nei Pirenei e in Marocco, da un lato, Honduras Columbia, Yucatan e in America, dall’altro. Di essa rimangono la masse terrestri che hanno fatto parte di questo grande continente in un momento o nell’altro. , e alcuni di loro si può vedere – Se uno studio geologico sarà  fatto in alcuni di questi luoghi –Bahamas o British West Indies e  soprattutto le isole Bimini e vicino alla Corrente del Golfo, i risultati potrebbero essere cruciali “.
“Atlantide, quando la gente capisce le leggi delle forze universali, il consulente potrebbe dirigere i messaggi attraverso lo spazio ad altri paesi, le navi guidate e attrezzi questa volta …” 
“Fra a circa un centinaio di anni, dopo una serie di terremoti, le isole sorgeranno dal mare nelle Azzorre, e le rovine di Atlantide saranno scoperte ed esplorate.”
Edgar Cayce, 1929

  Traduzione di Salvatore Santoru

Fonte:http://aurorepaienne.wordpress.com/2013/11/10/atlantide-la-legendaire/

Related posts

Se possiamo creare il nostro aldiquà, perché l’aldilà deve essere uguale per tutti ?

informazione-consapevole

L’espansione sempre più forte dell’ ISIS

L’Expo, la guerriglia di Milano e il “divide et impera”

2 comments

Anonimo Marzo 11, 2015 at 9:38 pm

E' difficile credere che quanto si conosce delle più antiche culture umane sia sorto dal nulla , cioè si vuol dire che certe conoscenze appaiono il frutto di molte generazioni così da essersi formate in periodi lunghissimi di studi ed esperienze. La loro profondità gnoseologica è tale da sorprendere di guisa che potrebbero benissimo forse provenire da intelligenze e civiltà superiori. Le conoscenze di alcune religioni, cioè le prescrizioni dogmatiche ed anche persino certi tabù sembrano provenire da intuizioni arcane e non da ragionamenti più o meno scientifici. Per esempio tutto il bagaglio del sapere astrologico o la moltitudine di norme atte a conservare la vita e la salute o addirittura l'integrità eugenetica E' vero però che nei tempi antichi la durata della vita era maggiore (Matusalemme !) e quindi una mente poteva tener conto di fenomeni aventi svolgimento e conclusione in tempi assai lunghi, estesi per più generazioni, così da consentire al raziocinio di trarre conclusioni da premesse apparentemente non collegate con gli esiti.

Corrado Coluccia Maggio 26, 2016 at 6:07 pm

I prodotti di qualità sono sempre al primo posto, quando si parla di scelta giusta. Scegli anche tu la isola galleggiante. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NDQ1MTY0OSwwMTAwMDAzMixpc29sYS1nYWxsZWdnaWFudGUuaHRtbCwyMDE2MDYyNSxvaw==

Comments are closed.