Crea sito
ISIS Libri Senza categoria terrorismo islamico William McCant

ISIS, un culto apocalittico. Il parere dell’esperto William McCant

Di Sarah Berger
Al fine di reclutare ed espandersi il gruppo Stato islamico si basa in larga misura sul concetto che la fine del mondo è vicina. Il gruppo estremista sunnita utilizza i testi sacri islamici e le profezie a sostegno della sua affermazione apocalittica, mente al contempo ignora un’altra profezia in contraddizione.
“Come ha fatto lo Stato Islamico ad attrarre tanti seguaci e conquistare così tanto terreno? Essendo il gruppo più spietato, il più apocalittico e il più devoto alla costruzione dello Stato rispetto ai suoi concorrenti “, secondo un nuovo librointitolato” The ISIS Apopcalypse: The History, Strategy, and Doomsday Vision of the Islamic State” “di William McCant, direttore del Progetto “U.S. Relations with the Islamic World“, alla Brookings Institution.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Elementi enfatizzati quali “consolidamento dello Stato adesso” e “non rimandare il califfato”, perché “stiamo conducendo le battaglie finali degli apocalittici” sono attraenti per i giovani islamici di tutto il mondo, sostiene McCant nel suo libro, come segnala USNI News .
ISIS, secondo quanto riportato, proclama l’idea che l’apocalisse è imminente e che i combattenti islamici daranno battaglia agli “infedeli” dell’Occidente a Dabiq, una città siriana attualmente sotto controllo ISIS.
Ma c’è una profezia che lo Stato islamico ha scelto di ignorare, come riferito venerdì da Business Insider.  McCants ha spiegato che  ISIS trascura la parte sull’Anticristo dello Stato islamico che è contemplata in una raccolta di profezie che accettano. Le profezie affermano che “l’Anticristo apparirà nello stato vuoto tra Sham [la Siria] e l’Iraq”, che è la zona ora controllata da ISIS.
“Gli astuti leader dello Stato Islamico hanno messo insieme due delle più potenti sebbene contraddittorie idee dell’Islam, – il ritorno dell’Impero islamico e la fine del mondo -, in una missione e in un messaggio che “forma la loro strategia e ispira il loro esercito di zelanti combattenti “, secondo il libro di McCant. “Hanno sfidato il pensiero convenzionale su come condurre le guerre e conquistare reclute. Anche se lo Stato Islamico sarà sconfitto, il terrorismo jihadista non sarà più lo stesso“.
Un’altra profezia islamica che gli estremisti dell’ISIS ripetono è che gli “eserciti di ‘Roma’ muoveranno a nord della Siria per combattere i soldati islamici”. Tuttavia, The Atlantic aveva precedentemente ipotizzato che la gente ora dovrebbe pensare a Roma come Repubblica della Turchia.
Il fatto che i musulmani turchi, non gli infedeli romani, controllino attualmente Costantinopoli, o Istanbul, e stiano lavorando con gli infedeli dell’Occidente contro lo Stato islamico costituisce un pessimo adattamento della profezia di Dakib per gli eventi contemporanei,” ha scritto McCants. “Ma nella fantasia apocalittica, verità scomode raramente impediscono la marcia gloriosa verso la fine del mondo“.
Libera traduzione a cura favisonlus dell’articolo a firma di  “ISIS Apocalypse: Armageddon Coming, Islamic State Group Is Doomsday Cult, Says Expert
FONTE ORIGINALE: INTERNATIONAL BUSINESS TIMES

Related posts

L’INSURREZIONE DELLA NUOVA UMANITÀ: evento di “rivoluzione culturale e interiore” promosso da Marco Scardovelli e Marco Guzzi con ospiti dal calibro di Diego Fusaro,Vandana Shiva,Nino Galloni e tanti altri

Domenica Live, Barbara D’Urso: “Il Nazareno bis si farà in tv, da me

informazione-consapevole

La beffa del taglio ai contributi pubblici ai partiti