Crea sito
DIGOS Facebook Felice Ferrucci Imola Laura Boldrini news Senza categoria

Invalido disoccupato si sfoga sulla bacheca della Boldrini: “Sarò il prossimo che farà qualche pazzia”, gli arriva la polizia in casa

Guarda la versione ingrandita di Il post prima della polizia
Un post di sfogo, dai toni certamente eccessivi e con una minaccia neppure troppo velata. Un post lasciato da un invalido e disoccupato di Imola, Felice Ferrucci, sulla bacheca Facebook della presidente della Camera Laura Boldrini. Per questo post, e probabilmente in particolare per la frase: “Ora dimmi tu cara Boldrini, secondo te sono il prossimo a fare un macello?” l’uomo si è trovato la polizia a casa. 
Racconta Imola Oggi, il giornale locale che dà la notizia, che Ferrucci, dopo il post in cui rivolgendosi alla Boldrini definendosi “il prossimo che farà qualche pazzia, orfano da venerdì, senza lavoro da mesi, prossimo ad andare a mangiare alla Caritas” si è trovato la visita a casa degli agenti. Il perché lo scrive Imola Oggi:
Gli agenti hanno gli hanno spiegato che erano stati allertati dalla polizia di Roma in merito al commento. Il sistema di sicurezza che regola la comunicazione della terza carica dello Stato ha intercettato una frase giudicata a rischio.
“Ma in questo modo si spendono i soldi pubblici?” si chiede Felice, il cui commento al post della Boldrini era soltanto uno sfogo. Lui invalido dal 1993, ha da poco perso la madre ed è disoccupato. “Sono sconcertato se ci ripenso, e nello stesso tempo questa cosa mi fa sorridere. Io non ho offeso nessuno, non ho minacciato nessuno. Quello era uno sfogo, come si capisce perfettamente. E invece arriva la polizia. Ci rendiamo conto?“
La polizia, dopo il controllo se n’è andata. A quel punto Ferrucci ha scritto ancora. Un secondo post, sempre sulla bacheca di Boldrini.
Felice Ferrucci su bacheca Boldrini: "Farò qualche pazzia". Polizia gli arriva a casa

Related posts

Giubileo: significato e origini del più importante evento cristiano

informazione-consapevole

L’uomo più ricco del Sudafrica donerà il 50% del suo patrimonio

informazione-consapevole

PIETA’ PER IL PICCOLO OMRAN, SENZA DIMENTICARE IL CONTESTO DELL’ASSEDIO DI ALEPPO