Crea sito
Banco Alimentare Beatrice Lorenzin Economia Italia Ministero della Salute ospedali povertà salute sanità sprechi

In ospedale si buttano 4 pasti su 10. Perché non darli ai poveri?

Quattro pasti su dieci destinati agli ospedali vanno a finire nella pattumiera. Soldi che sfumano e sprechi che potrebbero essere ridotti, destinando questi pasti a chi da solo non ce la fa più, come i quasi due milioni di poveri assistiti ogni giorno dal Banco Alimentare con le sue 8.600 strutture caritative convenzionate.
Al progetto sta lavorando il ministero della Salute – annuncia il ministro Beatrice Lorenzin – e molte strutture ospedaliere hanno dato la loro disponibilità, come l’ospedale Molinette di Torino. Ilario Perotto, presidente dell’Associazione nazionale delle aziende per la ristorazione collettiva (Angem) spiega che 4 pasti su dieci rischiano di essere buttati, anche per la scarsa varietà dei menu e gli orari in cui vengono serviti i pasti in ospedale “che spesso non coincidono con le esigenze del paziente ricoverato”.

Fonte: http://www.fanpage.it/in-ospedale-si-buttano-4-pasti-su-10-perche-non-darli-ai-poveri/

http://nientebarriere.blogspot.it/2013/05/in-ospedale-si-buttano-4-pasti-su-10.html

Related posts

L’Italia è uscita dal mondiale, e chi se ne frega !

La morte di Andreotti

Sud Ribelle: come la Magistratura “arresta” un movimento.

8 comments

Savino Giacomo Maggio 28, 2013 at 9:21 am

Di sprechi purtroppo ve ne sono tanti. Bisogna cominciare a tagliare più sprechi possibile.

Savino Giacomo Maggio 28, 2013 at 9:21 am

Di sprechi purtroppo ve ne sono tanti. Bisogna cominciare a tagliare più sprechi possibile.

Jan Quarius Maggio 29, 2013 at 9:47 pm

Che roba.Quando le stesse cose le fanno i supermercati, nel caso in cui i lavoratori si prendono i pasti a casa quello si chiama "rubare"… ma andassero a cagare.Io i pasti li prenderei eccome…

Jan Quarius Maggio 29, 2013 at 9:47 pm

Che roba.Quando le stesse cose le fanno i supermercati, nel caso in cui i lavoratori si prendono i pasti a casa quello si chiama "rubare"… ma andassero a cagare.Io i pasti li prenderei eccome…

Rossland Maggio 30, 2013 at 10:34 pm

E perché mai i poveri si devono sempre mangiare gli avanzi altrui?Se agli ospedali avanzano pasti, magari dovrebbero programmare meglio la distribuzione e, se mai, dare ai poveri il denaro così risparmiato affinché possano acquistarsi da soli ciò di cui hanno voglia.Questa idea pellegrina per cui ai poveri basta fornire un pasto rimediato o abiti smessi, per risolvere il dramma della povertà, inizia a irritarmi.Magari sarebbe il caso di chiedersi perché esista, la povertà.Quali ne siano le cause e perché continuiamo a tollerare le ruberie e gli sprechi dei ricchi e potenti compensando i poveri, che degli sprechi e della ricchezza sono l'esito, con gli avanzi.

Rossland Maggio 30, 2013 at 10:34 pm

E perché mai i poveri si devono sempre mangiare gli avanzi altrui?Se agli ospedali avanzano pasti, magari dovrebbero programmare meglio la distribuzione e, se mai, dare ai poveri il denaro così risparmiato affinché possano acquistarsi da soli ciò di cui hanno voglia.Questa idea pellegrina per cui ai poveri basta fornire un pasto rimediato o abiti smessi, per risolvere il dramma della povertà, inizia a irritarmi.Magari sarebbe il caso di chiedersi perché esista, la povertà.Quali ne siano le cause e perché continuiamo a tollerare le ruberie e gli sprechi dei ricchi e potenti compensando i poveri, che degli sprechi e della ricchezza sono l'esito, con gli avanzi.

Jan Quarius Maggio 30, 2013 at 10:36 pm

Il problema è che non esiste colui che pensa a queste cose. Quanto bene puoi pianificare la distrubuzione, ci sarà sempre uno svantaggio…

Jan Quarius Maggio 30, 2013 at 10:36 pm

Il problema è che non esiste colui che pensa a queste cose. Quanto bene puoi pianificare la distrubuzione, ci sarà sempre uno svantaggio…

Comments are closed.