Crea sito
Arabia Saudita monarchie del Golfo profughi Senza categoria

In Arabia Saudita ci sono 100mila tende vuote: potrebbero ospitare più di 3 milioni di profughi, ma non si fa niente

Di Paul Joseph Watson
Mentre i paesi europei vengono criticati per la loro incapacità di accogliere, l’Arabia Saudita – che ha preso  migranti per un numero esattamente pari a zero – ha 100.000 tende climatizzate, che possono ospitare oltre 3 milioni di persone, VUOTE.
La rete tentacolare di tende di alta qualità, che si trova nella città di Mina, occupa una valle di 20 km ed è utilizzata solo per 5 giorni l’anno da pellegrini Hajj. Come riporta il sitoamusingplanet.com, “Per il resto dell’anno, Mina resta praticamente deserta.”
arabia-tende2
Le tende, che misurano 8 metri per 8 metri, sono state costruite in modo permanente dal governo saudita nel 1990 e sono state aggiornate nel 1997 con sistemi antincendio. Esse sono suddivise in  reparti che comprendono cucina e bagno.
Le tende potrebbero fornire un riparo per quasi tutti i 4 milioni di rifugiati siriani che sono fuggiti dalla guerra civile, in parte aggravata proprio dal ruolo dell’Arabia Saudita che ha fornito finanziamenti e armamenti ai jihadisti.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Tuttavia, come riporta il Washington Post, i ricchi Paesi arabi del Golfo come l’Arabia Saudita, Qatar, Kuwait e altri, hanno accolto  zero profughi siriani. Anche se l’Arabia Saudita sostiene che ha preso 500.000 siriani dal 2011, i gruppi per i diritti umani sottolineano che queste persone non sono autorizzate a registrarsi come migranti. Molti di loro sono anche immigrati regolari trasferiti lì per lavoro. In confronto, il Libano ha accolto 1,3 milioni di rifugiati – più di un quarto della sua popolazione.
Però, mentre si rifiuta di prendere rifugiati, l’Arabia Saudita si è offerta di costruire 200 moschee per i 500.000 immigrati all’anno che dovrebbero essere ospitati in Germania.
I Sauditi sostengono che le tende di Mina sono necessari per ospitare il pellegrinaggio islamico annuale alla Mecca, ma dato che il concetto arabo di Ummah dovrebbe offrire protezione a tutti i musulmani sotto una fratellanza, sicuramente una posizione alternativa potrebbe essere trovata in modo che Mina possa essere riproposta per ospitare famiglie disperate in fuga da guerre e persecuzioni dell’ISIS? E poi noi saremmo gli infedeli?
Mentre l’Europa è gravata potenzialmente da milioni di persone che non condividono la stessa cultura o la stessa religione della popolazione ospitante, gli stati arabi del Golfo rifiutano la loro responsabilità.
La probabilità che i sauditi invitino i rifugiati siriani a Mina è praticamente pari a zero, ma le migliaia di tende vuote servono come rappresentazione fisica dell’ipocrisia dei ricchi Stati arabi del Golfo, quando si tratta di aiutare in momenti di crisi.

Related posts

NUOVO MESSAGGIO DELL’ISIS: ‘ATTACCATE GLI USA, I CROCIATI E GLI EBREI’

Robert Kennedy -Discorso sul PIL

informazione-consapevole

10 cose su Oliver Sacks che vale la pena ricordare

informazione-consapevole