Crea sito
Enrica Perucchietti immigrazione clandestina interviste migranti scafisti

Immigrazione:“gli affari non li fanno solo gli scafisti”, la denuncia della scrittrice Enrica Perucchietti



Intervista di Andrea Barcariol a Enrica Perucchietti

L’Ue è pronta a colpire i barconi dei migranti. E’ la soluzione giusta?<

br />
«Hanno visto troppi film hollywoodiani, ho letto tra l’altro che la tecnologia per fare tutto ciò potrebbe essere pronta tra un anno. Mi sembrano dichiarazioni da campagna elettorale. Poi come si fa a distinguere tra mercanti di morte e poveracci? Prima di affondare i barconi, neanche fossimo in un videogioco, bisognerebbe non restituire i natanti ai trafficanti di essere umani. Nel 2014, secondo le fonti del ministero della Difesa, ne sarebbero stati riconsegnati almeno 100. Questo è un paradosso. Non si può alzare l’asticella della violenza per una situazione nata per colpa dell’Occidente che ha destabilizzato la Libia. Se intervenissimo con i droni, o roba del genere, si compatterebbero tutte le fazioni libiche in guerra tra loro».

C’è qualcuno che ha interesse a non risolvere il problema?

«Sicuramente sì, è emerso anche dallo scandalo delle cooperative romane sollevato con Mafia Capitale. Tutte le volte che ci sono tragedie ci sono gli sciacalli che fanno affari, gli affari non li fanno solo gli scafisti. Così come siamo andati a destabilizzare Libia, Iraq e Afghanistan per interessi economici e non per fantomatici diritti umani».

Fusaro ha detto a IntelligoNews che a forza di buonismo si sta creando una nuova antropologia del migrante. E’ d’accordo?

«La nostra società si sta arroccando in una forma di totalitarismo dei buoni sentimenti perché questa forma di buonismo serve sempre, soprattutto in campagna elettorale, per far presa sulle persone. Da una parte i migranti sono tutti poveri santi che hanno bisogno, dall’altra dei mostri che vogliono invaderci. Sono estremizzate tutte e due le posizioni. Non dimentichiamo però che se queste persone spendono tutto quello che hanno per imbarcarsi vuol dire che tanto bene non stanno. Poi è logico che ci siano anche persone con cattive intenzioni. C’è una strumentalizzazione politica e il desiderio di generare terrore. Prima c’era il pericolo ebola, poi l’Isis e ora il pericolo dell’invasione».

Oltre alla politica, è colpa anche dei giornalisti…

«Certo, sono terrori mediatici, il politico fa la sua parte ma poi arrivano i giornalistici ad amplificare queste visioni apocalittiche».


Fonte e intervista completa:http://www.intelligonews.it/articoli/23-aprile-2015/25747/migranti-perucchietti-denuncia-gli-affari-non-li-fanno-solo-gli-scafisti

Foto:http://www.gazzettadelsud.it

Related posts

PRATO: RONDE E SPEDIZIONI PUNITIVE DI CINESI CONTRO AFRICANI E ROM, 9 DENUNCE

IL LEADER SOCIALISTA SPAGNOLO PEDRO SANCHEZ SALUTA ALCUNI MIGRANTI E POI SI PULISCE LA MANO, È POLEMICA.LUI SI DIFENDE: “STRUMENTALIZZAZIONI”

L’EX PREMIER IRLANDESE JOHN BRUTON CRITICA L’UE SUL CASO APPLE: ‘GENERA INCERTEZZA, SARA’ UN GUAIO PER GLI INVESTIMENTI’

informazione-consapevole