Crea sito
eserciti Guerra guerre II guerra mondiale Imperialismo Militarismo Violenza

Il vero scopo della guerra:il massacro e la sottomissione dei popoli

Di Salvatore Santoru

La recente notizia delle mazzette pagate dal Governo Italiano ai talebani,conferma la vera natura della guerra e il suo vero scopo:il massacro dei popoli e la sottomissione di essi.Si dice che nella guerra non ci sono  vincitori o vinti,concetto in parte vero ma che non tiene conto di un particolare fondamentale:la guerra viene causata dai “signori”(re,regine ieri,oggi banchieri,industriali,politici e così via) contro i popoli,signori che risultano come vincitori,al di là del risultato del “campo”,sempre,mentre i popoli,usati come carne da macello ,sia dei paesi “vinti” ma anche in misura minore dei paesi “vincitori”,risultano sempre sconfitti.Jean Paul Sartre diceva “Quando i ricchi si fanno la guerra,sono i poveri che muoiono”.Nei grandi conflitti non è raro che le potenze in lotta tra loro  giungano ad accordi,segreti o meno,nonostante ufficialmente siano “nemici”.Nella Seconda Guerra Mondiale le multinazionali statunitensi finanziarono  il regime nazionalsocialista ,e alcune di esse  continuarono anche dopo l’entrata in guerra degli USA contro la Germania,così come l’Urss fu finanziata dagli USA,sia prima dell’inizio della guerra,sia durante la guerra fredda.In poche parole,la guerra è una truffa per i popoli,e dietro i suggestivi proclami  dei padroni al popolo(“combattere per la patria”,”per l’onore e la gloria”,”per la democrazia e la libertà”,”per i diritti umani”)si nascondono ,come ben si sa,i soliti interessi (siano essi economici e/o politici e/o geostrategici)dei pochi  che decidono le sorti dei  molti.

Related posts

In Italia sono presenti 5 logge massoniche militari statunitensi

Mondo nucleare

informazione-consapevole

Non solo Iran: la guerra silenziosa dei droni

informazione-consapevole