Crea sito
austerity Crisi destra Economia Fondo Monetario Internazionale Globalizzazione Italia neoliberismo politica privatizzazioni sinistra tagli sociali tecnocrazia

IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE DETTA LA LINEA AL GOVERNO ITALIANO

Oggi i tecnocrati del fondo monetario internazionale hanno dettato la linea al nostro governo, alla nostra opposizione parlamentare, alle associazioni di categoria. La linea è sempre la stessa, ed è quella a base di austerity che in tutto il mondo sta provocando crisi e recessione. 

Riportiamo il messaggio per intero 

1) NOI DEL FMI STIMIAMO CHE STATE CRESCENDO TROPPO POCO 
Il Fmi prevede che nel 2011 il Pil italiano avanzerà dello 0,8%, 0,2 punti percentuali in meno delle stime di giugno, e nel 2012 la crescita rallenterà allo 0,7%, cioè 0,6 punti in meno rispetto alle precedenti previsioni. 

2)TUTTE LE RISORSE DEVO FINIRE PER IL PAREGGIO DI BILANCIO, LE MISURE IN FINANZIARIA VANNO BENE MA NON BASTANO 
«L’Italia recentemente ha molto rafforzato il proprio programma fiscale di medio periodo», «La recente stretta adottata dall’Italia e l’impegno a portare avanti alcune delle misure per il consolidamento di bilancio varate a luglio sono benvenuti”. «il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013, che è l’obiettivo del governo, richiederebbe alcune misure addizionali». 

Dopo queste dichiarazioni il governo prenderà nota, l’opposizione parlamentare griderà che l’allarme del FMI segna l’inefficienza del nostro governo, e tutti insieme concorderanno che occorre avere responsabilità per uscire dalla crisi.



Da Contro la Crisi

Related posts

Il fisco ci spierà anche sui telefonini

informazione-consapevole

Le missioni militari ci costano 70 milioni di euro al giorno

informazione-consapevole

Spagna – Italia. Uno schiaffo a Euroforte