Crea sito
America Latina Argentina Cristina Kirchner Mass Media ONU Rivolte in Siria Siria Video

Il discorso censurato dai media di Cristina Kirchner all’ONU

Perché i media internazionali hanno sospeso le trasmissioni in diretta ed hanno fermato la traduzione del discorso del presidente dell’Argentina all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York?
La risposta è semplice. Cristina Fernandez de Kirchner ha oltrepassato la linea rossa degli USA e dei loro alleati!
I punti principali del discorso della signora Kirchner, postato sui social network:
 «Eravamo qui, un anno fa, quando avete etichettato come regime terrorista il Governo di Assad, e sostenuto i “ribelli” (in Siria), che voi avete definito rivoluzionari.
Oggi ci riuniamo per sradicare questi “rivoluzionari” che si sono rivelati essere terroristi. 
In passato avete inserito Hezbollah nella lista delle organizzazioni terroriste, mentre si tratta di un grande partito riconosciuto in Libano!
Voi avete accusato l’Iran di essere dietro l’esplosione che aveva come obiettivo l’ambasciata israeliana a Buenos Aires nel 1994, quando le indagini argentine non sono riuscite a dimostrare il coinvolgimento dell’Iran.
Voi avete adottato una risoluzione contro Al Qaeda dopo gli attacchi dell’11 settembre. Paesi come l’Iraq e l’Afghanistan sono stati profanati e i loro abitanti uccisi, mentre, entrambi i paesi, stanno ancora soffrendo il terrorismo!
Avete dimostrato dopo la guerra israeliana contro Gaza, che Israele ha commesso un disastro orribile e causato la morte di molti civili palestinesi, ma la vostra attenzione è diretta a quanti razzi hanno colpito Israele che non hanno provocato né danni né vittime!
Oggi, quindi, ci riuniamo per adottare una risoluzione internazionale per incriminare e lottare contro il Daesh, mentre questa organizzazione beneficia del sostegno di paesi alleati dei grandi Stati membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite?»
[Trad. dal francese per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

Related posts

Siria: ribelli bombardano Aleppo, 13 morti tra cui alcuni bambini

Quegli studenti che sconvolgono il Cile

Hitler visto da un punto di vista leggermente diverso dal solito