Crea sito
Dalai Lama news profughi Senza categoria

Il Dalai Lama sull’ emergenza profughi esorta pragmatismo e afferma:”unica soluzione è pace nei loro paesi”

Di Salvatore Santoru

Come riportato dal “Guardian”, il Dalai Lama durante il viaggio in Inghilterra di questi giorni si è soffermato sull’emergenza profughi.
In un discorso tenuto a Oxford, la massima autorità spirituale tibetana ha affermato che gli interessi dell’umanità devono prevalere su quelli meramente nazionalistici esaltando la Germania e l’Austria per le loro iniziative, ma rifiutando di criticare la scelta del governo britannico di prendere solo 20mila profughi, dichiarando che la Gran Bretagna è un piccolo paese e “bisogna essere pratici”.




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il Dalai Lama ha anche sostenuto che l’unica soluzione per risolvere la questione profughi è il raggiungimento della pace nei paesi da cui essi scappano, e ha criticato la politica estera degli USA nel Medio Oriente dopo il 9/11, politica che ha prodotto “un sacco di conseguenze non volute”.

A tal proposito, ha affermato che “i miliardi di dollari spesi per le armi potrebbero essere spesi per l’istruzione e la sanità, invece”.

Per finire, il Dalai Lama ha esortato i mass media a concentrarsi sull’unità e l’armonia invece delle divisioni, e ha criticato il concetto di “scontro di civiltà” con l’Islam,sostenendo l’armonia religiosa perché la religione “insegna la compassione, la tolleranza, il perdono e la contentezza”  .

Indubbiamente, un’interessante lezione sia nel campo della politica estera che in quello dell’emergenza profughi, basata su soluzioni idealistiche ma anche pragmatiche, né di destra né di sinistra e quindi non fondata su questioni ideologiche come invece quasi sempre accade nell’affrontare tali questioni nel mondo politico e non.


PER APPROFONDIRE:http://www.theguardian.com/world/2015/sep/14/dalai-lama-uk-refugee-crisis-plea-interests-humanity

Related posts

Giamaica:l’isola dell’omofobia e della legge del machete

Il caso Aylan Kurdi,una donna racconta: “Ero in viaggio con Aylan e suo padre era lo scafista”

informazione-consapevole

IL MISTERO DEI SACRI PETROGLIFI DI PETERBOROUGH

informazione-consapevole