Crea sito
Charles E. Lindblom Poliarchia Robert Alan Dahl Senza categoria

Il concetto di Poliarchia

Il termine poliarchia deriva dalle parole greche πολύς (polys = molto, più di uno) e ἀρχή (arkhé =comando) e vale quindi comando di molti.

Genesi

Il termine viene introdotto per la prima volta nel 1953 da Robert Alan Dahl (professore emerito dell’Università di Yale) e Charles E. Lindblom, per indicare “i processi e le istituzioni di quel tipo di democrazia rappresentativa su larga scala sviluppatosi nel XX secolo”.

Caratteristiche della poliarchia

Non è la semplice restrizione ad un preciso periodo storico che giustifica e specifica il valore del termine, secondo i proponenti; la forma di governo che generalmente viene chiamata democrazia ha invece nel XX secolo caratteri particolari che ne impongono (o almeno ne consigliano) la distinzione da altre forme di governo affini.
Benché vada distinta dalla democrazia, secondo i suoi teorizzatori la poliarchia è “anche…una forma di democrazia” sebbene “solo una delle forme che la democrazia può assumere” ma comunque “non è affatto una democrazia perfetta, perché non soddisfa completamente le condizioni di un processo di governo pienamente democratico “.
La poliarchia è contraddistinta da alcune caratteristiche che la differenziano rispetto ad altri sistemi di governo. Le più generali sono l’estensione della cittadinanza “alla maggior parte dei membri adulti della comunità” e il fatto che il diritto di cittadinanza comprenda “l’opportunità di opporsi ai detentori delle più alte cariche di governo”.

Related posts

ATTACCO MOSCHEA QUEBEC CITY, L’ATTENTATORE ERA ANCHE “SIMPATIZZANTE” DI BUSH E MC CAIN E NON SOLO DI TRUMP E LE PEN COME RIPORTATO DAI MEDIA MAINSTREAM

informazione-consapevole

Cosa nascondono le dipendenze?

informazione-consapevole

Craig Watts, l’allevatore che sfida il colosso del pollame: video denuncia