Crea sito
CIA Guantanamo Jay Rockefeller Obama prigioni segrete Pro Publica Senate Intelligence Committee USA

I desaparecidos di Obama

I desaparecidos di Obama

Obama ha detto stop ai rapimenti e alle detenzioni segrete, ma non del tutto.

LA VERITA’ – Il senatore  Jay Rockefeller (Dem.), uno dei pochi che ha letto il rapporto di 6.000 pagine sul programma di detenzioni clandestine della CIA preparato dal Senate Intelligence Committee , ha detto il rapporto dimostra che il programma d’interrogatori è stato condotto da persone “ignoranti sulla questione”, eseguito da persone senza esperienza, gestito con incompetenza da ufficiali che non prestavano attenzioni al dettaglio, e corrotto  da personale con conflitti d’interesse pecuniari”.

UN SEGRETO – Il rapporto rimane classificato, ma questo riassunto basta a rendere l’idea dell’utilità e dell’efficacia di un’iniziativa adottata facendo stracci del diritto internazionale, per ricavarne nulla. Ancora oggi, dopo che Obama ha ufficialmente chiuso il programma, salvo eccezioni per detenzioni “brevi”, mancano all’appello una ventina di persone sparite nel nulla.

LA LISTA DEI DESAPARECIDOS – Pro Publica ne aveva ricostruito un elenco nel 2009 che ne comprendeva una trentina, una decina di questi nel frattempo sono riemersi dalle prigione clandestine disseminate dalla CIA in giro per il mondo, una ventina ne mancano ancora e vanno ad aggiungersi agli “innocenti” che ancora oggi, dopo che gli Stati Uniti hanno riconosciuto che dovrebbero essere rilasciati perché catturati per sbaglio, continuano e rimanere detenuti a Guantanamo.

Fonte:http://www.giornalettismo.com/archives/780785/i-desaparecidos-di-obama/

Related posts

Scienza:in arrivo la “pillola della compassione”

Usa, donna nata vedente ma a disagio con l’essere tale, si fa accecare dallo psicologo con gocce di detersivo e ora è diventata non vedente si sente “perfettamente realizzata”

ADDIO PETRO-DOLLARI, ARRIVANO GLI AGRO-DOLLARI ?

informazione-consapevole