Crea sito
Crisi critica sociale dissenso Europa Indignados Israele manifestazioni opinioni primavera araba rivoluzioni arabe Spagna

Sulle proteste degli Indignados

Di Salvatore Santoru

Grecia,Spagna,Israele,Cile senza dimenticare le rivoluzioni arabe dimostrano che il malcontento contro l’attuale sistema ormai è internazionale.Il sistema neoliberista e consumista,spacciato come il miglior  possibile da parte di economisti e politici mainstream,è in crisi,inutile negarlo e l’unica ricetta  per uscire da essa è appunto abbandonare questo sistema se non modificarlo radicalmente.Dagli Indignados spagnoli alle ragazzi/e delle tende di Tel Aviv abbiamo conferma che  molti giovani e non hanno preso coscienza dell’attuale situazione  socio/politico/economica e sono motivati a cambiarla.C’è il rischio che in questo periodo di “caos”,e  di scontro sociale,possano verificarsi involuzioni autoritarie,come sta succedendo purtroppo nei paesi attraversati dalle “primavere arabe” .Comunque,grazie a queste proteste  possiamo affermare che  finalmente qualcosa si muove anche qua.Staremo a vedere.

Related posts

L’elite globale nasconde 18 trilioni di dollari nelle banche offshore

L’ISIS e il “lato oscuro” dell’ideologia utopistica

Perché la Francia è sulla strada per diventare la nuova Grecia