Crea sito
Economia geopolitica Russia sanzioni economiche Senza categoria

ECCO PERCHÈ È NECESSARIO PORRE FINE ALLE SANZIONI VERSO LA RUSSIA



Di Salvatore Santoru

Le sanzioni adottate dagli USA e dall’UE contro la Russia(1) stanno provocando,oltre che su scala locale, forti “effetti collaterali”  anche in diversi paesi europei, a partire dall’Italia.<

br />Secondo quanto riportato da un articolo di “Affari Italiani”(2) di giugno 2015, ben oltre 2 miliardi di danni sarebbero costate all’Italia e “dall’inizio delle sanzioni , il settore più colpito è stato il nostro agroalimentare con un crollo di circa il 54% rispetto al 2013.”
Inoltre, “secondo una stima di Coldiretti, solo nel 2014 l’Italia ha perso una quota di export in Russia di 1,25 miliardi d’euro. Le esportazioni totali verso la Russia nel 2014 sono crollate dell’11.6% rispetto al 2013 mentre quello russo del 20% circa. I danni, se le sanzioni non verranno revocate, potranno arrivare al 2.5 mld di euro entro la fine del 2015 sempre secondo Coldiretti.”

Sarebbe necessario porre fine il prima possibile alle sanzioni verso la Russia, sanzioni che,come già ricordato, stanno provocando forti danni non solo all’economia russa, ma anche e sopratutto a quelle dei paesi europei, come già ricordato.
Il fatto che la Russia putiniana abbia diverse contraddizioni e problematiche(la questione ucraina in primis) e deficit democratici da risolvere, non può essere un’alibi per queste sanzioni e d’altro canto,se per questo, perché non mettere sanzioni anche ad altri paesi con (anche assai maggiori) deficit democratici ? Forse che si attacca la Russia in quanto “stato canaglia” per via della sua ostilità alla NATO, mentre altri “stati canaglia” sono visti come “alleati” per via di questioni geopolitiche invece che umanitarie ?…

Che poi,tra l’altro, c’è anche da dire che le stesse sanzioni economiche stanno contribuendo ad aumentare il prestigio e il consenso per lo stesso governo di Putin in diversi paesi dell’UE così come nella stessa Russia.

Detto questo, per l’italia e l’Europa la soluzione migliore e più ragionevole dovrebbe essere quella di togliere immediatamente le sanzioni e avviare una politica di accordi economici e commerciali con la Russia, senza per questo minimizzare le problematiche già brevemente descritte, e inoltre sarebbe auspicabile svolgere una politica di mediazione e di pacificazione(tra il nuovo governo ucraino e i filorussi) per la questione ucraina e della Crimea.

NOTE:
(1)http://formiche.net/2016/02/14/quanto-sono-costate-le-sanzioni-di-ue-e-usa-alla-russia-di-putin/

(2)http://www.affaritaliani.it/economia/russia-sanzioni-numeri-370863.html?refresh_ce

FOTO:http://www.russiahouse.org

Related posts

Il Capitale Psichico

Nietzsche e la crisi della società moderna

IL DRAMMA DEGLI SPOSI BAMBINI

informazione-consapevole