Crea sito
Antimilitarismo basi militari basi NATO in Sardegna Decimomannu Italia Militarismo NATO Sardegna Senza categoria

Decimomannu** Addestramenti Per La Guerra

Di Antonello Tiddia<

br />
Nel 2009 all’aereoporto militare di Decimomannu in Sardegna si è svolta la Spring Flag, la più importante esercitazione aerea che l’Aeronautica Militare italiana organizza ogni anno assieme agli eserciti alleati della NATO. 76 aerei e 1.900 militari si esercitano per la guerra, giorno e notte, nei cieli della Sardegna e della Sicilia proiettando la loro azione sui vari poligoni sardi, provocando inquinamento, incidenti e rumori assordanti, come ogni anno. Al termine delle manovre e’ stata prevista una ulteriore esercitazione per la guerra … mediatica!Centinaia di giornalisti arruolati (VIP-media day la chiamano!!!) per raccontare e celebrare la guerra e gli eserciti .Due righe sulla Spring Flag ,lo scopo dell’esercitazione, come spiegano i militari della NATO, è quello di prepararsi a costituire “coalizioni di volonterosi” (Coalition of the Willing) come si è chiamato il raggruppamento di eserciti che ha invaso e distrutto l’Irak dal Marzo 2003. Gli eserciti presenti infatti appartengono in gran parte a stati belligeranti, oltre che dall’Italia i militari provengono da Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Spagna, Stati Uniti e Turchia. Se si esclude la Grecia tutti questi velivoli si addestrano oggi per bombardare e uccidere domani in Afghanistan e in Irak.Nel 2006 a questa stessa esercitazione hanno partecipato persino le forze aeree israeliane, che due mesi dopo hanno bombardato le città Libanesi per tutto il mese di Luglio, massacrando migliaia di persone. La guerra d’altra parte vende bene e fa gola, tant’è vero che parteciperanno quest’anno, come osservatori (e potenziali acquirenti di armi) gli addetti militari delle ambasciate di Algeria, Brasile, Egitto, Emirati Arabi uniti, Finlandia, Giordania, Kuwait e Romania. Oltre l’inquinamento e i rumori assordanti, le attività dell’aeroporto militare di Decimomannu hanno provocato innumerevoli incidenti. Per ricordare solo i più recenti e gravi:23 maggio 2001: una barca da pesca viene affondata da un missile partito dalla base di Decimomannu- Capo Frasca14 ottobre del 2005: strage evitata per miracolo, un caccia AMX appena decollato rischia di precipitare sul paese a causa di un guasto al motore in fase di decollo. Solo grazie all’abilità del pilota riesce un atterraggio di fortuna in aeroporto. La cosa si viene a sapere solo nel gennaio 2008 per via di una onorificenza concessa dal presidente della repubblica al pilota. Nulla era mai stato comunicato alla popolazione. Il 20 ottobre del 2005: un cacciabombardiere AMX diretto a Capo Frasca ha un’avaria subito dopo il decollo, il pilota scarica carburante e munizioni e dirige l’aereo in una zona di campagna , prima di lanciarsi con il paracadute. Strage evitata per un soffio: l’aereo senza controllo ha sfiorato case di campagne e contadini al lavoro sui campi prima di schiantarsi tra i carciofi.La notte tra il 22 ed il 23 maggio 2006 due aerei caccia monoposto F16 dell’Aeronautica militare italiana decollati dalla base militare di Decimomannu si sono scontrati in volo e sono precipitati vicino a Capo Ferrato. È accaduto durante una missione di addestramento nell’ambito dell’esercitazione multinazionale “Spring flag 2006″ . Nel 2010 i caccia israeliani sfrecciano a bassa quota, lanciando bombe e missili sugli obiettivi. Non è una scena dell’operazione «Piombo fuso» contro Gaza, ma dell’esercitazione Vega 2010 in corso nella base aerea di Decimomannu (Cagliari) dal 16 al 26 novembre. Vi partecipano 30 aerei da guerra e oltre 500 militari italiani e israeliani. Sicuramente, nello scambio di esperienze, i piloti israeliani hanno molto da insegnare a quelli italiani. L’aviazione israeliana continua infatti i raid contro la popolazione di Gaza, uno dei quali è stato effettuato il 19 novembre. Dopo i dieci giorni di esercitazione, i piloti israeliani saranno quindi in grado di condurre attacchi ancora più micidiali.( questi sono i piloti che bombardano obiettivi civili , bambine , donne e anziani palestinesi ) .Tra Italia e Israele le visite di cortesia si sono sommate a tre importanti esercitazioni aeronavali bilaterali. Le prime due si sono svolte a fine 2011 in Sardegna (nome in codice Vega) e nel deserto del Negev (Desert Dusk). Durante i war games sono stati simulati combattimenti aerei tra cacciabombardieri F-15 ed F-16 israeliani ed “Eurofighter” e “Tornado” italiani .
FERMIAMOLI !!!

http://www.reset-italia.net/2012/12/01/decimomannu-addestramenti-per-la-guerra/#.ULsWr2fcOZQ

http://www.informarexresistere.fr/2012/12/03/decimomannu-addestramenti-per-la-guerra/#axzz2E06l3f00

Related posts

Ortaggi a chilometro zero a Firenze: l’orto del futuro si chiama Jellyfish Barge

Capri, trovato un ordigno bellico della Seconda guerra mondiale

RIFLESSIONI SUL 25 APRILE E LA LIBERAZIONE