Crea sito
internet news Senza categoria Tecnologia

Cisco: il traffico internet triplicherà nei prossimi 5 anni

Cisco: il traffico internet triplicherà nei prossimi 5 anni

Tutti coloro che si sono trovati a vivere la propria giovinezza nel bel mezzo degli anni’80, sviluppando magari una leggera passione per la nascente informatica domestica, conoscono bene quanto il termine “megabyte” evocasse all’epoca l’idea di una misura quasi infinita e di una memoria di tipo Ram talmente capiente da poterci gettare all’interno migliaia di idee, programmi e giochi.
A distanza di trent’anni esatti da quelle sbornie all’insegna di Commodre 64 o Amiga 500, le nuove misure impiegate dal decimo Visual Networking Index di Cisco (enorme censimento virtuale del numero di dispositivi connessi in rete) parlano di un traffico IP complessivo stimato in extabyte e in zetabyte, elevazioni all’ennesima potenza del povero megabyte, ormai ridotto a dimensioni quasi infinitesimali da un progresso tecnologico tanto rapido quanto costante nel corso degli anni.
ciscointernettrafficotriplo
Secondo i dati elaborati dalla fotografia di Cisco, pare infatti che l’incredibile espansione del settore digitale, in gran parte legato all’ideazione dei social networks, produrrà nel corso dei prossimi cinque anni un aumento di incidenza della Rete pari al triplo delle dimensioni attuali e allasomma del trentennio precedente, con conseguente ulteriore diffusione capillare dei dispositivi, fissi e mobili, destinata riverberarsi nel nostro Paese in un incremento pari a 590 petabyte (circa un miliardo di megabyte) e due exabyte ogni mese.
Tradotto in parole povere e prive di byte preceduti da suffissi greci incomprensibili, le stime attuali basate sul traffico IP presente nel mondo lasciano presagire un incremento del fenomeno tale da poter tranquillamente immaginare che il traffico internet che avrà luogo tra il 2014 e il 2019 sarà pari(o addirittura superiore) a quello fatto registrare tra il 1983 e il 2013 e triplo rispetto a quello attuale, ponendo quindi all’umanità nuove sfide legate alla sostenibilità della Rete e al completo stravolgimento di quei mezzi di comunicazione che avevano stabilito gli standard per un secolo abbondante.
Ad influire su questa immensa esplosione della Rete sono principalmente i contenuti video (più “pesanti” di foto e documenti quasi per definizione), il cui continuo sdoganamento messo in atto da appositi canali streaming e dai social networks sta portando la Rete ad estendere le sue dimensioni giorno dopo giorno.
Il fenomeno definito dagli analisti come Internet of Everything (l’internet di ogni cosa) pare dunque destinato a mutare relazioni aziendali, comunicazione e persino rapporti umani in un arco di tempo molto più breve di quello previsto dagli stessi ideatori della Rete, traghettando nell’era tecnologica altri 2 miliardi di persone nella metà del tempo occorso per rendere Internet fruibile ai 2 miliardi di individui attualmente connessi.
Se tutto questo è destinato ad essere un bene o un male è ancora presto per dirlo e molto dipenderà dalla direzione ce si vuole imprimere ad un fenomeno ormai inarrestabile, uscito con qualche decennio di ritardo dalle camerette dei ragazzi alle prese con i megabyte per finire un’autentica epidemia collettiva definita da elevazioni a potenza e prefissi greci in continua evoluzione.

Related posts

Siria:miliziani di Al Nusra(Al Qaeda)sequestrano l’equipaggio di un elicottero governativo e ne uccidono un membro

Jacques Attali e il Nuovo Ordine Mondiale

GRECIA: Dove Europa scende agli inferi. E tutti se ne fregano

informazione-consapevole