Crea sito
lavoro Qatar Qatar 2022 Senza categoria sfruttamento lavorativo

Chi ha dato i mondiali di calcio al Qatar ha già 1200 lavoratori sulla coscienza


Di Antonio Sciotto

Fino a 16 ore di lavoro al giorno per paghe da fame, nessun diritto di associazione sindacale, 1200 morti tra incidenti e infarti: è il quadro tracciato dai sindacati edili mondiali sulla condizione degli operai che stanno costruendo stadi e infrastrutture in Qatar, in vista del mondiale di calcio 2022. La gran parte sono immigrati, da Paesi asiatici come India, Filippine, Nepal o Bangladesh, e a moltissimi di loro viene applicato il cosiddetto sistema della Kafala, ovvero il ritiro del passaporto da parte dell’impresa utilizzatrice. 

Related posts

La difesa del liberalismo di Kishore Jayabalan:”Liberale significa responsabile”

Il presidente del Parlamento dell’UE Martin Schulz: “Contro la persecuzione dei cristiani non si è agito come si dovrebbe”

informazione-consapevole

L’abbazia di Thelema:dal romanzo del monaco Rabelais alla comunità di Crowley